MotoGP 2022, GP del Qatar, Marc Márquez: “Non ho capito l’anteriore”. Joan Mir: “Non potevo fare di più” – MotoGP

Marc aveva ragione quando dice di non vincere: “The RC213V has potenziale, ma dobbiamo migliorare la mesa ready. Bastianini e P. Espargaro lotteranno per il titolo”. Più deluso Joan: “Questo risultato dovrebbe servire a trovare una base per la stagione”

6 marzo 2022

io a Marc Marquez sia Giovanna Mir si aspettavano qualunque cosa di più dal GP del Qatar: enterambi wereo convinti che il ritmo sarebbe stato più basso. Il pilota della Honda, ma, accetta con serenità il verdetto della pista.

Temo per la mia tenuta alla distanza – ha detto il 93 – ma sotto questo aspetto non ho avuto problemi. il mio aspetto un GP più lento, perché ero convinto che avrei dato un buon risultato, invece di essere stati quattro piloti più veloci di me: non avevo quel ritmo. Già prima della gara sapevamo di non essere a posto con l’teriore, no avevo fiducia: por questo nel warm up abbiamo provato la media davanti, ma la scaduto mi ha alto fiducia. Ho usato la soffice perché mi dava più confidenza”.

“Ci ho proveto – Márquez ha strappato – ma quando ho capito che non potrei stare con i primi, ho pensato ad arrivare al traguardo. In questi giorni ho lavorato poco sulla moto, ma credo che Alto potenziale: questo non è un circuito per me, saremo più competitivi nei prossimi tre. Pol Espargarò non è Più veloce dimmi solo in gara, ma per tutto il fine settemana: se lui riesca a fermare meglio la bici usando di più il freno posteriore. Pol e Bastianini possono giocare il titolo”.

Mir: “Speravo di essere più veloce a fine gara”

“E’stata uno gara molto critica – ha detto il campione del mondo del 2020 – con un ritmo piuttosto alto. La moto all’improvviso iniziò a scivolare: camminando così forte, era normale che se ci si spostava con lo soffice all’anteriore, mentre al posteriore avevo poca presa. No sono troppo deluso, perché ho fatto quello che potevo: sono partito bien, pori ho cercato di essere dolce nella guida, ma nell’ultima parte del GP non ho potuto essere efficace come mi aspettato”.

“Questo risultato – ha concluso il pilota Suzuki – lo dobbiamo servire per il mio lavoro, per costruire la base della nostra stazione, avremo pronto un grande tavolo. Suzuki quinta moto all’arrivo? Speriamo che non sia questa la classificazione reale. Non sono preoccupato e sono perfettamente determinato a superare April in rettilineo: impensabile nel 2021”.

Add Comment