COPPA ITALIA FEMMINILE: VIRTUS IN SEMIFINALE – BOLOGNASKET

San Martino di Lupari, 25 marzo –

Virtus Segafredo Bologna vs La Molisana Magnolia Campobasso: 73-67
(Q1 26 – 20; Q2 48 – 43; Q3 63 – 51)

Virtus Segafredo Bologna: Sagerer 3, Pasa 4, Tassinari 10, Ciavarella ne, Tava ne, Barberis, Dojkic 15, Turner 16, Zandalasini 19
Allenatore: Lardo

La Molisana Magnolia Campobasso: Trimboli 6, Chagas, Nicolodi 7, Grey 21, Parchi 18, Del Sole ne, Lawrence 8, Togliani 3, Quinonez 4, Amatori ne
Allenatore: Sabatelli

Arbitro: Yang Yao, Lanciotti, Comias.

Al via la Coppa Italia della Virtus Segafredo Bologna Femminile, a San Martino di Lupari la Squadra di Coach Lardo affronta le molisane della Magnolia Campobasso nell’ultimo quarto di finale, con Vince che affronta la Campionesse italiana affidata a Umana Reyer Venezia. Partito aggressivo delle V Nere che trovano subito in avvio giocate e punti grazie a Dojkic e Zandalasini, dall’arco e nel pitturato la Segafredo punisce le sue avversarie portandosi sul +6 dopo 3′ dalla palla a due (12-6), Campobasso prova A reagire porandosi sul -3 ma dalla lunetta e poi in contropiede la Virtus allunga fine al +8 (19-11) accompagna anche una vista piuttosto imprecisa della Magnolia che litiga non poco con il canestro. Gli ultimi 2′ di gioco vedono l’entresso en campo della neo arrivata Sagerer, Tassinari e compagne difendono il vantaggio ma la squadra di Coach Sabelli si riporta a prima contatto che la playa virtussina virtussina trovi la soluzione dall’arco che permette alle sue compagne di chiudere i pimi 10 ‘di gioco sul punteggio di 26 a 20. La reazione avversaria non si fa attendere ma la Virtus risponde in sintonia con Zandalasini e con i primi punti de Sagerer, Pasa penetra in maniera vincente e Segafredo gioca ancora il + 9 costringendo la panchina di Campobasso a chiamare il time out, 39 a 30 a 5’ abbondanti dall’intervallo lungo; Capitan Tassinari chiude il gioco da tre punti ma Togliani e compagne non ci stanno, muovono bene la palla, conquistano i rimbalzi e si riportano a -3 dalle V Nere (44-41). Turner e Zandalasini non sbagliano dalla lunetta e la Segafredo chiude il primo tempo sul punteggio di 48 a 43. Terzo quarto che vede la Magnolia partere forte per vare a strisce lo svantaggio, Pasa in difesa stoppa ed intercetta tutto ciò che passa, Turner è quasi sempre una sentenza sotto i tabelloni e sempre la ex di giornata si lancia in contropiede portando il Segafredo sul +10 (57-47) a metà quarto, Cinili segna da tre con continuità, Grey e compagne faticano a vedere la via del canestro, al suono della terza sirena il Segafredo conduce la gara di 13 lunghezze, 63-51. Il parziale di 6 a 0 targato Campobasso rimette in Discussione punteggio e gara, Zandalasini e Tassinari (3/3) rimettono in carreggiata la Virtus che torna sul +10 (69-59) a 5 ‘del finita, la sfida non è finita anchor perchè le ragazze di Coach Sabellino attaccano e chiudono bene i loro giochi nel pitturato bianconero portandosi a soli due propri da Cinili e compagne (69-63). Tanti errori da entrambe le parti, partita tesa e peso interrotto dai fischi arbitrali, Turner segna il canestro che però vale l’accesso alla semifinale. Ho provato Campobasso nel finale sono vani, il Segafredo ha vinto 73-67. In semifinale ci sarà Venezia.

Add Comment