I Raggiisolaris in trasferta a Montegranaro per continuare a vincere

Parola d’ordine: “Guai a fidarsi della classifica”. io ragsolaris vi faranno visite domenica alle 18.00 Sutor Montegranaro, ultima in classifica con due vittorie all’attivo. Un giocatore di Marcia che non dà merito al club marchigiano, presente con sventura che non gli ha permesso di trarre il massimo dalla sua rosa. La squadra di mister Garelli dovrà quindi mantenere alta la concentrazione per conquistare la terza vittoria consecutiva in trasferimento.

L’AVVERSARIO – Alla ricerca dei play out. Il Sutor Montegranaro occupa l’ultima posizione della classifica con soli 4 punti conquistati in 23 giornate, con l’ultima vittoria che rise al 30 gennaio contro il Civitanova Marche. Una partita dal sapore di beffa, ma il successo è arrivato con un cartellino da 24 punti che non ha annullato il -25 dell’andata, costring così i sutorini a dover scavalcare nelle restanti sette gare i cugini marchigiani e Giulianova (entrambe con 6 punti ) per evitare la retrocessione diretta in C Gold.

La tappa di Montegranaro è stata segnata anche dalla sfortuna e dai tanti infortuni che hanno sempre colpito il roster come sta accadendo anche in questo periodo. Alessandro Alberti e Giorgio Galipò erano infatti fermi ai box rispettosamente per una distorsione alla caviglia e per un problema ad un ginocchio e con tutta la probabilità mancheranno ache contro i Raggisolaris. L’allenatore Damiano Cagnazzo, sottratto a Massimiliano Baldiraghi a dicembre deve così affidarsi ai senatori e ai tanti giovani chiamati a dare minuti preziosi e non è un caso che la società sia intervenuta a causa di volte sul mercato per rinforzarsi. Da Crema (serie B) è arrivato nella classe di gioco del 2001 Fabio Montanari, terzo grande direttore dei marchigiani con 11 punti di media, mentre da Cento (A2) è stato raggiunto da Marco Antonio Re, playguard del 2000. Ha una volta è durato ancora una volta il club l’ala Marco Murabito, acasatosi al Pozzuoli (serie B, girone D). Il giocatore di punta della Sutor è Dario Masciarelli, guardala che viaggia a 13.8 punti a gara, miglior markore dei suoi insieme al centro Riccardo Crespi, che ne segna 12. Un ottimo tiratore, soprattutto dalla longa distanza, è the guard Kirill Korsunov (classe 2000) mentre sotto il canestro ci pensa il sammarinese Matteo Botteghi a farsi valere. A completare la batteria dell’ala maggiore Alessio Mariani, l”anziano’ più ‘anziano’ del gruppo nonostante sia classe 1989. Nelle sue ultime giornate ha un buon minuto nel play classe 2001 Leonardo Verdecchia, che è superlativo all’assenza di Galipò.

Sutor e Raggisolaris si sono affrontate soltanto nella estagione 2019/20 (1-1 il bilancio di quella annata), ma la società storica marchigiana ha incrociato molte volte la Banca Popolare di Faenza in B1 e B2 ad inizio Anni Novanta, both che tra le nasce due tifoserie un bel seguito gemellaggio ai giorni nostri e che si celebrerà ache domenica.

I PRECEDENTI STAGIONALI – Un ottimo terzo quarto ha concesso ai Raggiisolaris di chiudere in anticipo la partita contro il Sutor Montegranaro, terminando 80-59. Aromando con 17 punti è status il miglior realizzatore dei faentini, mentre Masciarelli con 14 è status il migliore dei marchigiani.

IL PREPARTITO – “Montegranaro è una squadra che tifa a turno ha giocato tanto partite molto combattute che se fossi chiuso da solo all’ultimo proprio– afferma Iacopo Monteventi, secondo assistente dei Raggiisolaris -. A chiaro segnale di quanto questo gruppo lotti fin alla fin e non molli mai e por queto motive non dovremo mai alzare la Guardia. Ma non sarà una parte fondamentale, ma continueremo ad avere buoni risultati nell’ultimo set e per farlo partiremo dalla difesa, ma sarà necessario limitare le iniziative iniziali del Montegranaro in campo aperto. Pericoloso è soprattutto Masciarelli, alla mancina brava nell’1vs1 e nel caricamento fallito, dato che la media è da 7 a partita. Anche il perno Crespi dovrà essere segnalato con attenzione, tenendolo lontano dalla zona della pitturata. Inoltre in attacco la Sutor è brava a giocare il pick and roll e quindi in difesa dovremo essere attenti e svegliarsi a comunicare ed essere altrettanto nel tagliafuori por evitare che possano crearesi secondi tiri. Per questa partita sarà fondamentale che ogni giocatore dia il proprio contributo come accaduto nelle ultime due trasferte”.

Add Comment