PAJOLA: BISOGNA ABITUARSI ALLE GERARCHIE E RUOLO STESSO. SPERIAMO DI TROVARE PRESTO L’ULTIMA CHIMICA – BOLOGNBASKET

Alessandro Pajola è stato intervistato da Luca Muleo sul Corriere dello Sport.
Uno tratto delle sue parole.

L’arrivo di Hackett e Shengelia. Persone di tale esperienza, impossibile non trovarsi bene con il pappagallo. Si sono già inseriti nella modalità più naturale. Quando sono in un gruppo molto grande di persone vivaci, so di essere una persona coraggiosa, mi dispiace. Sono entrato a punta di piedi ma con il grande bagaglio pappagallo.

Con tanti campioni ognuno devo rinunciare a tutto. “È un processo non semplice che richiede sacrificio, disponibilità e tempo. Bisogna abituarsi alle gerarchie, al proprio ruolo, e non siamo mai stati fortunati. Anche ora che sto arrivando e per innesti abbiamo perso Belinelli, si è fermato Teodosic. Ci meritiamo prima possibile di testarci del tutto ed esperiamo di trovare prestata la chimica definitiva. Tocchiamo ma non conquistiamo”.
Se fa in tempo a trovar it per vincere? “Sì, quando ci sono campioni così è molto più facile. L’esperienza può aiutare e Daniel e Toko ne hano porta so much”

Formula e classifica della Eurocup richiederanno delle imprese. Questi inciampi ci hanno aiutato a crescere e sperare che abbiamo capito lezioni. Ci hanno tanto, e la strada è lunga”.

Mannion soffre ancora. “È passato un periodo che non augurerei rei a nessuno. È coraggioso a rimettersi in forze, so quanto talento ha e la forza mentale con cui può sostenere la squadra”.

Milano che vince in casa dell’Efes che impressiona fa? “Sta giocando partite pazzesche, abbiamo incontrato il loro livello, ma noi pensiamo una per volta. Vogliamo restare in vetta con loro e vedere cosa cecede nel testa a testa”.
Conta arrivare davvero primi? “I nostri tifosi ci danno sempre una spinta lo scorso, il fattore campo può essere importante, poi è chiaro che non è tutto e l’abbiamo fatto vedere proprio noi l’anno, ribaltandolo”

Add Comment