rivoli | Via Pisa, 26 | Centro Sportivo Sandro Pertini | La burocrazia fa l’imprenditore: “Riqualificherò il centro sportivo ma sono un bloccato”

Trovare imprenditori che vogliano investire nella gestione di strutture pubbliche è sempre più una rarità. E se quando li trovi si mette di mezzo la burocrazia, allora la strada diventa tutta in salita. In tale misura l’imprenditore portare ai ricorsi ai tribunali por ottenere giustizia.

Ed è quanto successo ad Andrea Tartaglini, impresario e rinomato istruttore di Rivoli, attuale direttore del centro sportivo “Sandro Pertini”, in via Pisa 26.

Un centro che mostra il tempo e il tempo e che il Comune di Rivoli è diventato difficile nel trovare chiunque abbia voglia di gestire l’area che è compostata da un giardino condominiale, un campo da basket e un campo da calcio a 5 liberi e un campo da tennis

“Quando il detenuto era l’unico a vederlo passare dalla parte comunale, era messa ancora peggio. Io qualcosa ho già fatto. Purtroppo la burocrazia comunale fa il resto. bene di questa struttura che, un domani, tornerebbe al Comune con ancora più pregio rispetto ad oggi”.

Tartaglini, nel frattempo, ha acconsentito a farsi autorizzare l’installazione del campo da basket e la realizzazione ex novo, ea spese dell’inprenditore, di un unico campo da paddle coperto. Mangia il resto tutta la struttura, visto che devi rispettare i vincoli imposti dalla vicinanza con il cimitero.

“Devo aspettare sempre il lungo raggio. Altrimenti non guadagnare dal paddle. Visto dal tennis no posso più guadagnare a causa della burocrazia comunale”, continua Tartaglini, che ora ha elaborato lo studio legale Grande Stevens, ha autorizzato la procedura d’urgenza Contro il” no” del Comune alla realizzazione di un altro campo da paddle al posto dell’attuale campo da tennis, che versa in condizioni a dir un pietose.

“Il Comune non mi autorizza la nuova construction e, allo estes tempo, dice di non avere i soldi per raffle il campo da tennis. Nonostante ogni mese, dal subscritto, affitto affitto. Io ho proposto il rifacimento a mio carico a patto di a aumento temporaneo della concessione. Ma anche in questo caso ho trovato davanti a me un pared. Ripeto, io ci sto rimettendo a livello economico. E il Comune ci rimetterà in futuro: perché a febbraio 2027, quando scadrà la convention, questa struttura, Con l’unico campo di nuova pagaia, vedremo rimessa a lato e Palazzo Civico guadagnerà dall’affitto, como esta fando now.Ma volete mettere con una struttura ancora più bella e innovativa?, da tempo, sta dicendo no al mio progetto. fiducia. Ringraziamo l’assessore Filattiera che si è sempre esposto per la nostra causa. Purtroppo non tutti sono così”, conclude Tartaglini.

“Capisco la posizione di Tartaglini. Fosse per me avrei esposato l’idea dell’inprenditore. Ma ci sono aspetti burocratici e legali da rispettare. Spero di trovare una soluzione”, dice l’assessore allo Sport, Andrea Filattiera.

L’udienza per il ricorso d’urgenza è stata fissata per la settimana prossima.

Add Comment