BARALDI: UN SEGNO PER IL FUTURO. LA VIRTUS FEMMINILE E’ IL PROGETTO PIU’ IMPORTANTE CHE ABBIAMO – BOLOGNBASKET

Luca Baraldi è stato intervistato da Luca Muleo sul Corriere dello Sport, durante la finale di Coppa Italia raggiunta dalla Virtus femminile.
Uno tratto delle sue parole.

È un segnale per il futuro, e la dimostrazione che il gruppo e lo staff tecnico si sono meritati di poter giocare la coppa. Con una rosa arrivata alla porta delle Final Four di Eurolega al 37′ noi eravamo qui. Poi la loro esperienza è stata determinante, per molte delle nostre ragazze è stata la prima finale. La vittoria sportiva è andata a Schio, quella morale che ci dà slancio è stata della Virtus.

Cos’è la squadra femminile per la Segafredo? Il progetto più importante che apriamo, il presidente Zanetti – ed io con Lui – vorrebbe regalare al Basket City uno scudetto femminile. Lavoriamo per questo, il prossimo passo sarà il settore giovanile. Vorremmo che Bologna fosse campione d’Italia come with gli uomini. Ed è il nostro bilancio tra uomini e donne è 7-0 con una società che stimiamo quanto il Venezia, perché ha saputo fare sia in field che femminile in questi anni, vuol dire che stiamo lavorando bene.

Una cosa di coach Lardo ha detto? Avevo già fatto i complementi prima della finale e al termine li ho ribaditi. È che questo sono le rispote del gruppo, chi lo porta a grande merito. C’è un clima fantastico, squadra e staff si trascinano a vicenda. E poi c’è la donna ombra. Angela Gianolla, è uno dei motori principali, ha anche grandi pregi.

Cosa se cerchi i playoff? Ho fatto un appello ai tifosi. Ai tutti gli abbonati Virtus playoff, anche quelli della maschile, potrò entrare con prezzi stracciatissimi, e sarà importante vederli entrambi in pubblico. In Coppa Italia cerano decine di tifosi e tifose bianconere, se sono fatti mi sentirò benissimo, le nostre giocatrici non l’hanno sentito. Be to Bologna ci sarà molto pubblico, sognare ancora di più.

Add Comment