Aggiunto Gabriele Aiazzi, il Cordoglio del Tennis Club Poggibonsi

Poggibonsi e il Tennis club dicono che hanno aggiunto Gabriele Aiazzi, scomparso prematuramente. Il saluto del dirigente e socio del club è stato anche affidato in un post pubblicato via Facebook con Scorse ore in cui si riceve una lettera del maestro Paolo Bencini (che pubblichiamo integralmente di seguito) e una fotografia.

Gabriele Aiazzi è uno dei soci attivi e benevoli a vedere “animato” il Club dagli anni ’70 fine agli inizi del terzo millennio. Intanto è difficile trovare per la prima volta le parole sui bastioni e sulla costa, a causa di tutto il Tennis poggibonsese, se ho appreso la notizia del suo prematuro confronto. Aveva iniziato l’attività tennistica a circa 12 anni, rivelando improvvisamente ottime doti specifiche per questa nostra disciplina e riuscendo, in breve tempo ad importorsi, non solo nei numerosi tornei sociali, ma anche in ambito provinciale e regionale.

Addirittura, nel 1990, con il CT Firenze raggiunse l’apex della sua carriera da tennis laureandosi Campione Nazionale in Coppa Italia. Per una vocazione mistica se si definisce “Soldato di Cristo” ed evita il metter in evidenza le innumerevoli vittorie e le numerose vittorie di trofei in varie città d’Italia. Anche per il suo carattere così schivo, e al tempo stesso scherzoso ed affabile, lascia un gran vuoto in tutti noi e ricordeemo con affetto negli anni a comer.

Il mio sia permesso un personale apprezzamento il tuo Gabriele Che sono molto contento di essere anche fuori in campo, ma che sono molto contento dell’insegnante alla Scuola Media Marmocchi, se ho imparato il “propinato” e i primi rudimenti di questo meraviglioso sport che, con i suoi doti personali di coordinazione motoria, Gabriele ha notevolmente e sapientemente migliorato a raggiungere i traguardi sopra descritti”.

Paolo Bencini

Nella foto in copertina Paolo Bencini (al centro) con un gruppo di allievi soci tra cui Gabriele Aiazzi, in piedi alla sinistra del maestro.

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: ‘I Gatti di Poggibonsi’: l’associazione che cura i mici randagi nel proprio territorio

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Inserito il 28 marzo 2022

Add Comment