Dalla Germania: sorpresa Haas, Williams lab Mercedes – Formula 1

Mancano ormai solo poche ore e poi finalmente, con la PL1 del Gran Premio del Bahrain in programma alle ore 13 in Italia, la Formula 1 entrerà in nuova era stato ufficialmente appreso la tanto attesa fase 2022. Dopo i test della scorsa settimana settemana, che hanno lasciato più domande che risposte l’evidente tendenza di tutti i team a nascondersi senza senza quasi mai il proprio massimo potenziale, la voglia di capire quali sia – almeno per prime gare – la reale velocità delle varie monoposto è alta. La sensazione è comprensiva e apprezzata da tutte le squadre se sono vive, soprattutto nella parte medio-bassi della griglia. Non ci devono più essere ‘chicane-mobili’ sullo stile di Williams 2019 o Haas 2021.

Anzi, secondo il noto sito Auto Motori e Sport, di proprietà del team americano – forte di un’anno di lavoro dedicato esclusivamente a questo progetto e agevolata dalla potenza crescente della power unit Ferrari – potrebbe essere la grande sorpresa della stagione. “Questa Haas lo scava bene in tutte le aree – se leggi in uno strato la lunga analisi pubblicata sul tuo autorevole portale tedesco – C’era il secondo post alla massima velocità e apparentemente buono per la velocità di curva e l’obiettivo. Quella è una macchina che Magnussen e Schumacher possono portare bene alla punti zona“. La Ferrari infatti sembrava aver fatto una power unit particolarmente competitiva durante i miei test ho deciso di non godermela a piedi, durando alla volta del rettilineo e di spingersi fino in fondo. grande vecchio Velocità massima 316 km/h rappresenta un’indicazione molto positiva.

Il ruolo dei team clienti assume un grande peso anche nella famiglia mercedessì Per varie tappe se ne è ironizzata (e controversa) la sua Racing Point/Aston Martin quale copia carbone della Mercedes. Nella ‘famiglia’ della casa di Stoccarda però cose sembrano essere cambiate. Ora infatti l’impressione è che sia la Williams a fungere da laboratorio per Toto Wolff e compagni. Il team Grove ha recentemente acquisito la trasmissione proprietaria della frequenza argento e non si è avvicinato alle prestazioni e all’effetto durante i test. Viceversa da Brackley non paiono aver gradito alcune manovre dell’Aston Martin, che gli ha mostrato la sua divertente ingegneristica Mercedes. La scuderia diretta da Lawrence Stroll inoltre, sempre secondo il sito Auto Motori e Sportsi sarebbe evidenziata anche in Bahrain una mancanza di ritmo significativo in tutti i settori.

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment