JJ Wolf dopo il passante incredibile: “Mi riscaldo giocando con la sinistra, ho giocato un’intera estate da mancino”

Il passeggero con la sinistra di JJ

L’incredibile passante di JJ Wolf giocato con mano sinistra contro Tsitsipas ripristinerà sicuramente il “colpo del torneo”, uno di quelli che continueranno a guardare per anni e anni negli highlights tennistici. Il giovane americano è tornato su quel colpo, rivelando dettagli a dir poco curioso, che spiegano molto del suo personaggio. Un particolare davvero ragazzo, che si spera uscisse ancorato in classifica poiché è capace di fare un tennis tutt’altro che banale, davvero spettacolare nel mero senso del termine.

“Sì, ora so di aver visto questo giocato il colpo dell’anno, una cosa in particolare, devo confessare che mi sono completamente pentito di quel momento… sto per vedere la palla con le due mani, la palla era camminando via, e basta Stato spontaneo il gesto, sono andato diretto sulla palla, con le gambe aperte. Mia sorella saw può dire che è il mio colpo negli allenamenti! Sì, mio ​​è successo altre volte, ma non proprio così così come in quest’occasione”.

Quando inizio a riscaldarmi, parte con la sinistra per realizzare il polso. Mi sono rotto il polso in un po’ di calcio, ricordo di aver giocato a tennis quell’estate interamente con sinistra. Anche entrembi i miei genitori sono mancini”.

La crescita di Wolf è stata rallentata da sfortuna e quindi dalla pandemia. Adesso che è in salute, si inizia a vedere i risultati. Ha anche confermato che il cambio di vita necessario per affrontare il tour Pro gli è costato parecchio: “Una delle parti dell’essere professionista è anche abituarsi ad essere in tour. Può sembrare strano, ma a me piace davvero starmene a casa, ritrovarmi sempre in viaggio non è stato facile. Inoltre, sento di entrare presto nella vita del tennista e iniziare a divertirmi con il mio trovi”.

Divertimento sembra davvero la chiave del suo tennis, davvero unico e senza risultati. Molti in patria paragonano al primissimo Agassi, quello che da teenager sparava a tutta encircling le righe, senza curasi di errori, tattica, situazioni di punteggio. È un paragone forse un po’ azzardato, ma di sicuro JJ Wolf è il classico tennista capace di infiammare gli incontri ed il pubblico.

Marco Mazzini

Add Comment