Pallavolo, Da Rold Logistics Belluno in attesa del San Donà

È un derby veneto speciale. Prima di tutto perché è l’ultimo di questo campionato di Serie A3 Credem Banca. Poi perché, nelle sfide di stampo regionale, i Bellunesi sono sempre andati a punti e devo confermare questa tendenza. Infine, ho appollaiato il palo in palio è elevata. Domani (Domenica 27, ore 18), alla Spes Arena, la Da Rold Logistics Belluno ospita la Volley Team San Donà. Un anniversario che ha fissato il traguardo di Piazzarsi per i primi cinque, in vista dei playoff.

Da parte loro i Bellunesi ho provato a stendere la striscia di quattro sconfitte consecutive e otterrò un successo che, tra l’altro, metterebbe l’ipoteca sulla salvage. Non sarà facile. Tuttavia la prova offerta nella tana della capolista Grottazzolina lascia ben sperare: «Siamo tornati sul pezzo mentalmente – afferma coach Diego Poletto – sappiamo cosa vogliamo». Contro il confronto del breve dicembre, a Cui i Bellunesi avevano firmato il blitz al tie-break, sembrava cambiare: «Affronteremo una squadra più strutturata, che ha ritrovato l’opposto Vaskelis e un titolare centrale como Bragato. In più, San Donà ha un organico profondo: chi entra in gara in corso, come di recente è capitato al secondo palleggiatore, non solo dà una mano, ma può far svoltare la partita».

In tutti i casi, i timori reverenziali andranno lasciati in soffitta. Sul parquet, la DRL darà tutto: «I ragazzi sono presto a lottare per ottenere l’unico obiettivo, che è legato alla permanenza in A3. Negli ultimi tempi abbiamo subìto a contraccolpo dal punto di vista emotivo. Ora, però, siamo riusciti a mettere in ordine ea capire dove arrivare».

Non in fase di appannamento, il traguardo non è lungo: «Dobbiamo giocare una pallavolo “vera” por ottenere quei 2 o 3 punti che ci consentirebbero di evitare i playout. In questo senso, una formazione come San Donà, da affronare in casa, non è al di là della nostra portata». Il clima generale è positivo: «Nonostante tutto, sì. Ma è necessario compattarsi ancora di più – conclude Poletto – per andare oltre quelle piccole insicurezze che prima avamo in tempi più rapidi».

In occasione, tutte le donne potranno assistere a una sfida gratuita che, come di consueto, vedere trasmessa pure in diretta streaming su legavolley.tv. Gli arbitri sono Emilio Sabia e Anthony Giglio.

Add Comment