Bottas contro il passato: “Obiettivo battere la Mercedes” – F1 Piloti – Formula 1

Il recente passato di Valtteri Bottas Non sarà vero che arriverà sicuramente come uno dei momenti di sport e tranquillità per la carriera del pilota finlandese, applicato ad esso Mercedes Dopo cinque anni vissuti spesso al servizio dell’ex compagno di squadra Lewis Hamilton. Poche soddisfazioni e tanta amarezza, ho concluso il tutto con la bocciatura di Toto Wolff a favore della stella emergente George Russell, con conseguente passaggio alla meno competitivo Alfa Romeo nel ruolo del sostituto della propria connazionale Kimi Raikkonen.

Le condizioni della festa, alla vigilia del 2022, non erano previste ma estremamente favorite dal numero 77, che sta vivendo un inizio di stagione per nulla sottotono, anzi. E’ esclusa la sfortunata vittoria di Gedda nell’ultima gara, non la prima per il successo mondiale di Bottas che si è sempre qualificato in Q3, piazzandosi tra i primi 10 – e quinto nella punti zone – anche al termine del GP del Bahrain. Allo stato attuale, l’ex squadra non sta attraversando un periodo particolarmente semplice, complice un livello di competitività non all’altezza delle ultime estagioni, mentre il pilota di Nastola è sempre più leader e punto di riferimento della squadra stessatecnicamente supportato dal propulsore Ferrari.

Condizioni, queste, che spingono il finlandese a credere in tanto desiderato sorpasso sulla Mercedes: Abbiamo quello che serve per affrontarli e diventare la terza potenza dietro toro rosso e ferrari – ha rimarcato il 32enne – questo deve essere il nostro obbiettivo pregare. Resta il fatto che è sorprendente vederli lottare, ma è anche bello essere a Grado di combattere con pappagallo. Penso che questo potrebbe essere il palcoscenico migliore per la nostra prima stagione insieme che potessi mai immaginare, con le informazioni che avevo”. A proposito della grinta dell’ex compagno di squadra di Hamilton è intervenuto ieri sera xevi pujolarIl Direttore Tecnico dell’Alfa Romeo, particolarmente colpito dalla motivazione di Bottas all’inizio di questa stagione: “Non è solo la sua velocità – si è diviso in speedweek.comè soprattutto il suo atteggiamento. Si irradia con tanta positività che tutta la squadra ne è coinvolta”.

VET | Alessandro Prada

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment