“Cena della legalità” di Parabiaghese con COOP di zona, Rugby Cares e ANPI Parabiago


Si è tenuta la prima “Cena della legalità” di Parabiaghese. La cena, promossa dal Comitato Soci COOP di zona, dal Rugby Cares di Parabiago e dall’ANPI di Parabiago, ha registrato la partecipazione ad una parte di personae. Il Presidente del Comitato Sociale, giorgio nebuloniIl nome degli organizzatori ha sottolineato l’impenetrabilità nel contrastare tutti i fenomeni e le organizzazioni criminali che, anche in questo territorio, abitano la vita di tutto questo noi, testimone di tutta la diffusione di questo fenomeno e 65 beni confiscated alle mafie negli 11 comuni dal legnanese.

Galleria fotografica

“Cena della legalità” dei Parabiaghese 4 di 4

Il presidente ha dichiarato che i ricchi della cena sosterranno e promuoveranno la legalità del carcere “Libera” di Legna e il programma sociale di Rugby Cares di Parabiago. Sono intervenuto poi il Syndaco di Parabiago, Raffaele Cucchi che, in nome dell’amministrazione comunale, ha scomposto l’organizzazione e ha sotterrato quanto è sempre attuale in questo territorio impenetrabile per contrastare ogni forma di illegalità, purtroppo, si va sempre più diffondendo nelle nostre città. infinito, Ettore Terribilerappresentante di COOP Lombardia, ha ricordato come, oramai da anni, l’impegno de COOP nel contrastare malavitosi e fianco delle piccole e media coop. etiche sia diventato consuetudine.

Durante la cena, con un collega direttamente palermitano, ho parlato con il presidente della cooperativa agricola “Placido Rizzotto” di Libera Terra che coltiva i terreni confiscano i boss mafiosi dei Corleonesi che, così, dopo anni di abbandono, tornano ad essere coltivati ea generare lavoro.

A conclusione della cena sono intervenuto il coordinatore del carcere di Libera del Legnanese, Martina Sala e Gian Piero Colombo che hanno “raccontato” le attività svolte dal presidio nel loro primo anno di vita.

La cena se sta consumando prodotti di “Libera Terra” (dagli antipasti al limoncello wine) an associazione che raggruppa cooperative etiche che perseguono l’obiettivo di recuperare e utilizzare i beni sequestrati alle mafie per ottenere prodotti de alta qualità attraverso metodi rispettosi dell’ ambiente e dignità della persona.

Add Comment