GP dell’Arabia Saudita: top e flop – Notizie

max verstappen

Dire di per sé, è una corsa storica. Perche’? Perché dopo oltre 8 anni il numero più iconico del motorsport, il numero 1è tornado al successo. non accettare dal GP del Brasile 2013 che il tempo con il numero 1 sul musetto transitasse per prima under the flag a scacchi: inutile ricordare per l’ennesima volta che fosse la Red Bull di Sebastian Vettel. Inoltre ha un nuovo standard, quello disposto a tutto pur di havesi stretto quel numero: e lo ha dimostrato in una lotta senza esclusione di colpi con quello che si preannuncia un degno rivale e un degno candidato al titolo. proprio quel Charles Leclerc che oggi accarezza la sua F1-75 così como Max fa lo stesso con un RB18 che dopo aver lasciato a piedi in Bahrain, stavolta l’ha sostenuto in un angolo non facile, cominciata dalla quarta casella in griglia. Max, mangia densamente, ha fatto tutto bene: scaltro al via, fortunato nel ritrovare davanti a Perez, bravo a sfruttare le occasioni della gara, dire dire virtual safety car e gialla finale flag. La differenza era che stava gestendo perfettamente la gomma con una macchina che, per la sua scarsità aerodinamica, era lecito aspettarsi avresti softerto di più nel confronto con la Ferrari; A volte Max ha goduto della neutralizzazione del VSC per denunciare e stancarsi nella sua mano destra e ha attaccato al momento opportuno, forse nell’unico momento di vulnerabilità La Ferrari di Leclerc. E poi, che guida nel primo cugino: Non perderò la terra della Rossa con poca cura ed è una foto stampata. Strepitoso il duello, ma qui i complementi vanno suddivisi, perché le lotte si fanno in due. Più furbo stavolta che non in Bahrain, penserò a un’alternativa: vorrei ringraziare Albon per quell’ultima bandiera gialla a fargli da scudo.

Max si gode il duello: “Charles è furbo, ma tra noi due c’è rispetto”

Charles Leclerc

Mi dispiace perché se è divertente mangiare un bambino, perché se mi rammarica ho sempre perso una certa battaglia brucia. Infine però si ricorda che in due gare ha già ottenuto più podi di tutto il 2021, si ricorda dove was a Jeddah less than quattro mesi fa ed allora il sorriso, insieme alle positive feeling of Bahrain. Il ferrari c’è, e promette di esserci. Per adesso Charles è il suo interprete migliore, più a suo agio di sainz e capace di rispondere a uno come Verstappen, una forza della natura quando si tratta di duelli strada per strada. Motivo per cui se non aggiungo agli sconfitti di giornata il nome di Charles Leclerc, quello che resta in testa al mondiale (l’unico monegasco a riuscirci) con la consapevolezza, al momento, di scoprirlo. grande macchina. Logic said di essere prudenti, ammonisce sui facili entusiasmi ricordando como la battaglia alla fin la si vincerà soprattutto a colpi di sviluppi, ma il cuore già assapora un campionato pieno zeppo di battaglie, por una lotta iridata memorabile. Era dal 2001 che La Rossa non iniziava con due doppi podi nelle prime due gare, ed era dall’estate 2018 che non arrivavano quattro podi in due gare di row: le statistiche, a volte, servono a qualcosa.

Leclerc: “Deluso, ma battaglia bellissima: c’è grande rispetto con Max”

Esteban Ocon

Che grande, e che personalità. Giusto riconoscere ad Esteban ciò che è di Esteban: nessun timore reverenziale nei confronti di Alonsouna bella dose di autostima e aggressività, un pizzico de fortuna per essere sulla A522 Giusta e non su quella che si ferma a bordo della pista. Ottimo 6° con un arrivo in volata suo norris, battuto per soli 107 millesimi sul traguardo. Gli applausi ma sono tutti per quel bel duello iniziale, con il due pantere rosa (che di Melbourne è diventato azzurro) a dargli una semplice esclusione dai colpi. Nando non si è lamentato del comportamento del compagno, Esteban ha fatto l’aziendalista dicendo “Lotte supportate ad il livello della squadra”, anche dal muretto ad un certo punto li hanno dovuto fermare. Solo in quel momento il francese era rimasto dietro ad Alonso, altrimenti chissà come sarebbe finita: poi lo spagnolo è stato sfortunato, mentre lui ha potuto io continuerò lungo la strada, con 8 punti che rappresentano sicuramente un buon bottino.

Add Comment