Il Novara batte Perugia e va incontro a Cassaforte sul 2° palo

PERUGIA- Pochi minuti, nel recupero del 5° del ritorno, c’è Igor Gorgonzola Novara per chiudere la pratica Bartoccini-Fortinfissi Perugia al PalaBarton. Lo 0-3 (14-25 17-25 17-25) improvviso di Scandicci in casa ha evidentemente dato una mano alla più squadra di mister Lavarini, che all’improvviso è partito forte e non ha dato scampo metro in discussione il risultato. L’ombra non ha superato e 14 punti nel primo set e 17 nei successivi previsti, rimandando ogni discorso di salvezza all’ultima giornata, nello scontro diretto contra Casalmaggiore. Tra le formazioni attorno alla vittoriosa, vedeva le grandi combinazioni che avrebbero potuto rischiare, vista la contemporaneità con la sfida di Roma, ancora in corsa contro un Vallefoglia già salva, e con quelle di Bergamo e Trento, in casa contro il Conegliano e Monza. Il Novara può invece celebrare la matematica certezza del secondo posto, con un ancora di una flessibile speranza di vetta nel caso Conegliano abbia perso qualsiasi punto a Bergamo, poiché a parità di punti e successi in campionato, le pantere hanno il vantaggio del quoziente impostato.

Tornando alla gara di Perugia, i padroni di casa sono scesi in campo con Bongaerts in vantaggio e Diop in diagonale, Bauer e Melandri al centro, Havelkova e Guerra sulle fasce e Sirressi libero; Novara con Karakurt contro Hancock, Chirichella e Washington centrali, Daalderop e Bosetti schiacciatrici e Fersino libero.

Il primo break è di Chirichella al primo tempo (1-4), Melandri risponde al ritorno (4-5) e Karakurt fa una grande differenza su Fersino (4-7, maniout) e poco in diagonale uno scambio combattimento, siglando il 6-10. Ace di Hancock (7-12) e Novara scappa via i sono morti da Chirichella (8-14) e Washington (10-17) mentre Perugia è morta per il vento (10-18). Ancora Washington in veloce (11-21), anche per punti in pochi scambi de Bosetti per il 13-23 prima dell’ace di Hancock che vale il set ball (13-24): chiude, al secondo tentativo, Karakurt in parallela al ho finito uno scambio lunghissimo (14-25).

Novara riparte forte con Karakurt che alterna soluzioni potenti (1-4) e delicate (1-5), mentre Washington in prima serata scava subito il solco sul 2-7; Guerra ci prova in parallela (5-8), Bosetti in maniout ristabilisce le distanze (6-10) mentre il timeout di Cristofani arriva sul muro di Hancock per 6-13. Perugia vince 10-14 godendo di un piccolo calo azzurro, dovuto al punto nella fila di Daalderop per 10-17, con la squadra che ha proceduto senza scossoni e Washington in veloce avvicina il traguardo (15-22). Un errore in attacco di Havelkova ha lasciato il set sul 17-25, che vale lo 0-2.

Cristofani lancia Melli e Nwakalor in sestetto, Karakurt fa il primo break a pared (2-4) e Bosetti in maniout met porta già il distacco a quattro lunghezze sul 4-8. Hancock sigla il terzo ace (7-11) e Novara ha le distanze, Karakurt allunga con la strettissima diagonale (8-15) e dopo il timeout di Perugia le azzurre scappano bene sul 10-19. Le umbre reagiscono (14-19) in ritardo: Washington fa 15-22 (premium veloce, poi come) e poco dopo è capitan Chirichella a chiudersi a muro sul 17-25.

IO PROTAGONISTA-

Linda Nwakalor (Bartoccini Fortinfissi Perugia)- « Il Novara è una squadra fortissima con un grande bagaglio tecnico, se entriamo in campo vicini a quello che facciamo, lo siamo in questo momento, quando siamo aperti da Cali e soprattutto nell’ultimo set sappiamo vedere il buono nel nostro gioco . Sono felice di essere al mio ingresso, ma sono contento di dare una mano alla rosa ».

Cristina Chirichella (Igor Gorgonzola Novara)- « Ci serviva vincere questa partita per reagire, shieldar el secondo posto e riprendere un percorso positivo in vista dei playoff, che saranno un campionato lo so. Anche la prossima parte servirà da sola a preparare la post stagione, a cui siamo arrivati ​​con la conoscenza dei nostri mezzi e anche della necessità di continuare a primavera, per raggiungere quelli che sono i nostri obiettivi ».

IL TABELLINO-

BARTOCCINI-FORTINFISI PERUGIA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (14-25 17-25 17-25)

BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA: Bongaerts, Guerra 8, Bauer 3, Diop 9, Havelkova 4, Melandri 4, Sirressi (L), Nwakalor 2, Melli 1, Guiducci, Provaroni, Rumori. Tutti. Cristofani.

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Hancock 5, Bosetti 8, Chirichella 6, Karakurt 17, Daalderop 11, Washington 10, Fersino (L), D’odorico. Non entrano: Costantini, Imperiali (L), Bonifacio, Battistoni, Erbot. Tutti. Lavarini. ARBITRATO: Puecher, Cesare.

NOTE – Spettatori: 440, Durata set: 23′, 23′, 25′;

Totale: 71′. Giocatore più prezioso: Ebrar Karakurt (Igor Gorgonzola Novara)

Add Comment