Elite e U23 – Domenica 3 la 46^ Coppa Caduti di Reda

Se disputerà il 3 aprile la 46° Coppa Caduti di Reda, classica di primavera per le categorie di ciclismo Elite e Under 23, organizzata dalla società ciclistica La Rôda Reda.

La corsa, denominata Grand Prix Eta Beta – Conclima e 40° Stefano Cornacchia Memorial, è valida per il 67° Giro della Romagna e il 30° Trofeo Il Cappello D’Oro.
L’organizzazione, guidata dal Presidente Danilo Costa e dal suo staff, è fortemente motivata da una prestigiosa medaglia d’oro, che comprende anche il successo (nel 2009) di Elia Viviani, medaglia d’oro anche alle Olimpiadi.
La Caduti Di Reda Cup è patrocinata anche dalla Provincia di Ravenna e dalla Comunità di Faenza, oltre al prezioso supporto di Eta Beta, Conclima, Frigomeccanica, Carmellini, De Dietrich, Banca Fideuram e Torrefazione La Forlivese.

La gara è conosciuta dagli appassionati di como la corsa di Sët Strëpp (i “sette strappi”, in romagnolo), cioè i sette gran premi della montagna corsa che includono il percorso, sempre molto spettacolare e aperto a diversity tattiche soluzioni.
Dopo la partenza da Reda alle ore 13, i affronteranno il corridoio Cima Carla (a causa di volte, al km 53 e al km 73), Monticino (km 82), Castel Raniero (km 107), di Cima Carla nuova (km 120), Cima Agello (km 126) e Monte Brullo (km 130), prima dell’arrivo di novo a Reda, dopo 145 km di gara, previsto tra le 4:35 e le 5:05 ca.

Molto qualifica la partecipazione: al via sono attesi quasi 200 corridori Elite e Under 23 (il codice dell’iscrizione eccede e i limiti imposti dal regolamento) alla presentazione della squadra 30, a causa della formazione che ha avuto sede nel territorio faentino: #inEmiliaRomagna Cycling Team e Reda Mokador. Nel 2021 ha vinto Mattia Petrucci (Team Colpack). (com. timbrato)

Nella foto: l’arrivo 2021 (Foto Zannoni)

Add Comment