La proposta di Andrea Dovizioso

Il team Yamaha RNF non è interessato al cargo air cargo rimasto in ritardo dell’aero in Kenya per quasi due giorni, il mio Andrea Dovizioso si aspettava di trarre profitto dal weekend di MotoGP compresso in due giorni. Ci sarà anche un eventuale ritardo costringerebbe ad annullare il Gran Premio di Argentina. Il forlivese ex Ducati è concentrato nel cercare di trarre profitto da questa situazione senza precedenti e puntare sulla prima top-10 della YZR-M1.

Formato MotoGP due giorni

Il format di due giorni è stato spesso caldeggiato da molti addetti soprattutto ai lavori, ora che il calendario della MotoGP conta 21 GP. Tra questi anche Andrea Dovizioso che ha proposto più volte di annullare il venerdì di indagine in alcune libere riunioni della Commissione Sicurezza. “Ovviamente, se si tratta di questioni organizzative e di tanti altri aspetti di cui noi piloti, non ne siamo consapevoli. Ora siamo nella situazione in cui possiamo dimostrarlo“. Ammesso che l’aereo cargo arrivò in tempo per consentire alle squadre con i box ancora vuoti di poter montre le moto…”Purtroppo siamo in una situazione strana perché quella Rio Hondo non è una pista normale in Europa, che da sola è pulita senza dalla prima sessione. Non capisci come utilizzare le gomme perché il comportamento modifica ad ogni sessione. Quindi sarà una prova un po’distorso“.

La proposta di Andrea Dovizioso

Il weekend MotoGP condensato in due giorni è un argomento rimbalzato anche nella conferenza stampa del giovedì. Ma ha i suoi pro e contra, perché ridurrebbe tempo a disposizione delle squadre per test gli aggiornamenti, considerando che anche le giornate di test ufficiali si sono ridotti. L’idea di Andrea Dovizioso è in parte derivata dalla sua passione per il motocross. “Tre giorni sono lunghi, in realtà non servono questo tempo per una bella lotta in gara. Credo che due giorni possono essere buoni per tutti. Dovrò dimostrarlo questa bella settimana per capirlo davvero. Dal mio punto di vista, tutti traggon vantaggio se guidiamo due giorni invece di tre… Non so perché, ma ho sempre pensato a questo. Forse sto sbagliando“.

Add Comment