vince Venezia 85-78 Reggionline -Telereggio – Ultime notizie Reggio Emilia |

BOLOGNA – La sfida tra reale me Venezia, che potrebbe valere un passaggio importante nei playoff si aggiudicano e lagunari, ma 85-78, al termine di una partita che la Reyer ha condotto per buona parte di 40 minuti prima di 13 lunghezze, e che ha visto i biancorossi fermarsi nella sua rmonta sul più bello, sul -1 ad inizio dell’ultima frazione. L’energia è stata piantata dal fronte ad una formazione molto profonda e che ha aumentato la percentuale di tiro sul proprio braccio, soprattutto dall’arco: per oltre tre quarti di gara oltre il 50%. Adesso la concentrazione va al ritorno della semifinale di Coppa, nel qual caso non si potrà decidere se la finale sarà centrata.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – UMANA VENEZIA 78-85

UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Thompson, Hopkins 25, Baldi Rossi 3, Carta, Strautins 11, Crawford 12, Colombo, Cinciarini 14, Johnson 11, Larson 2. Allenatore: Box.

UMANA VENEZIA: Stone 9, Bramos 22, Tonut, Daye 8, De Nicolao 8, Echodas, Brooks 13, Theodore 11, Cerella 3, Minicleri, Chapelli, Watt 10. Allenatore: De Rafaele.

Arbitro: Paternico, Vicino, Quarta.

Parziali: 19-18; 15-28; 26-21; 18-18

Nota: Strautins esce per fallito a 39’30”

la cronaca

quarto trimestre

Quarta caduta per Strautins e 6-0 del Parziale per Reggio per il 66-67 con palla in mano: l’Unahotels è rinata un’altra volta e partita che si ferma per squalifica di De Raffaele. Purtroppo i biancorossi sono caduti tre volte il sorpasso, il Venezia ha avuto un canestro dopo oltre 4 minuti con Bramos e Stone, che è stato il turno di Caja sul timeout 66-71. In quest’ultimo minuto Reggio sembra avere esaurito parte dell’energia per provare a fare sua la gara, alzando un controbreak di 6-0 per il 66-73 a 3 minuti e mezzo dalla fine e il personale reggiano ancora il tempo per tempre l’ ennesimo miracolo sul campo. Quarta caduta di Hopkins e zona 2-3 Unahotels che recupera palla, segna, ma punita da una tripla de De Nicolao che semina sentenza. I biancorossi ora accelerano per una ripresa ormai impossibile. Vince Venezia 78-85.

terzo trimestre

Tra ritornano i quintetti iniziali, il pubblico prova a spingere la Unahotels alla rmonta e Cinciarini segna a tripla. Quelle di Venezia finara sono invece 9/13, quelle che stanno facendo la differenza. Un’infrazione di piede non sanzionata a Theodore porta una bomba da Bramos e protesto veementi di tutta la squadra reggiana, solo richiamata dalla terna. La gara sta quindi diventando nervosa, con Reggio che prova ad aggrapparsi a Hopkins ea Cinciarini, con un Larson che infine prova un senso alla gara. I biancorossi hanno alzato la pressione e recuperato 7 punti in amen, ma non si trovano lo spunto per avvicinarsi successivamente alla Reyer, anche perché Watt sta iniziando a fare male e il vantaggio ritorna al +13. Cinciarini esce per prendere fiato, la squadra prova a reagire, ma soffre in difesa: ultimo riposo sul 60-67.

Seconda camera da letto

Anche in questa seconda frazione sono gli ospiti a partere meglio, visto che Reggio ha sbagliato un tiro, commesso infrazione di passi e un fail per blocco irregolare. Watt e Hopkins hanno fatto stoppano una vicenda, mentre il pubblico e non solo rumoreggia da qualche arbitrario fischiate a favore di Reyer. Crawford ha eseguito una partita da 3 punti, destino fatale di avere Daye e soprattutto stavolta è già la Unahotels to essere in bonus dopo soli 3 minutes e mezzo del quarto. Notante queste difficoltà a metà è ancora a pareggio, 28-28 e sul cameriere vincente di Cinciarini per il nuovo vantaggio interno, De Raffaele chiede sospensione. La partita ora è molto avvincente e piuttosto intensa in quanto contrasta sotto il canestro e in zona. A causa della conclusione dell’Arco della Reyer inducono Caja al tempo di attesa, contemporaneamente al parquet Baldi Rossi spreca da sotto, mentre Di Nicolao e Stone portano il +9 agli orogranata. Nuovo stop del tempo da parte del personale reggiano, visto che l’area ospite sta dando qualsiasi problema, evitando l’area. Con un parziale di 13-0 l’Umana conduce 46-34.

Primo quarto

I quintetti in campo: di Reggio Cinciarini, Larson, Strautins, Johnson e Hopkins, tra cui Venezia Stone, Theodore, Bramos, Brooks e Watt. Partanza a suon di triple per la Reyer a cui Strautins replica dalla lunetta per il 2-6. Unahotels non ha trovato un orario per i suoi 4 minuti di viaggio, ma solo dalla linea carità. Arriva con Johnson un canestro dal campo e al momento il bonus per l’Umana. Il tiro pesante della formazione di Caja non è entrato e nessuno del distacco è stato solo di 1 punto, 13-14. Il triplice cugino di Reggio, firmato da Baldi Rossi vale il pareggio e per la sua sirena Cinciarini sancisce il 19-18 al 10′.

Add Comment