dà fine oggi al 2026 2,65 mld ogni 22.000 Enti

Oggi via libera in tutta Italia agli avvisi per la digitalizzazione delle PA locali, primo passo del mega progetto del PNRR che, con uno stanziamento al 2026 di 2.65 miliardi, coinvolgendo 22.353 amministrazioni.

Il Ministero della Transizione Digitale afferma che se si avvia dai Comuni si possono beneficiare di circa 400 milioni per rafforzare l’identità digitale (SPID e Carta d’identità elettronica), migrare i servizi di incasso su pagoPA y attivare più servizi possibili su appIO. Gli enti potranno fare richiesta su un’apposita piattaforma aderendo ai progetti standard già predisposti. A fine mese, spiega il Ministero, scatterà un’altra tranche per le scuole.

Il fondo assegnerò progressivamente anche tutta la migrazione al cloud (già dalla fine di questo mese) e all’implementazione della ‘piattaforma notifiche’, l’infrastruttura unica che permette alle Pa di notificatione gli atti amministrativi a valore legale alle fisiche e giuridiche . Le risate saranno assegnate in ordine di prenotazione con l’erogazione di voucher, somme predefinite per tipologia e dimensione dell’amministrazione locale. Gradualmente saranno coinvolti, oltre ai Comuni, anche Regioni e Province, ASL, Scuole, Università ed Enti di ricerca.

Add Comment