MotoGP, Andrea Dovizioso e Aprilia… è un rookie?

Andrea Dovizioso non rischia di ritrovare il feeling con la Yamaha M1 alla ricerca di una tappa da MotoGP. Durante l’inverno e il test, l’attenzione si è concentrata principalmente sulla velocità massima, ma a volte il pilota esperto ha vissuto sottoterra poiché il grip dell’impugnatura è diventato in seguito il problema principale. E Fabio Quartararo ha sottolineato con molta amarezza dopo il Gran Premio di Argentina. A complicare il weekend del ‘Dovi’ un problema all’abbassatore che lo ha fatto entrare in box dopo appena un colpo di scena per l’intervento dei meccanici che hanno bloccato il dispositivo. Tutto nel giorno in cui trionfava l’Aprilia.

Dovizioso-Aprilia nessun impianto?

Dopo il divorzio da Ducati Andrea Dovizioso è rimasto fuori dalle scene della MotoGP, dedicandosi al motocross e attesa della migliore possibilità di rientro in classe regina. Ha fatto dei test privati ​​con la RS-GP e ha piantato un gradino dopo aver firmato con la Casa di Noale. Ma il vuoto lasciato da Maverick Vinales in Yamaha ha aperto un portale nel team satellite di Razlan Razali, dove il 36enne si è fiondato raccontando la sua promessa di una YZR-M1 ufficiale per il 2022. Lasciando al pilota di Roses free access in Aprilia. A scelta probabilmente sbagliata se si ragiona con il senno di poi… A quel tempo, Fabio Quartararo era al comando del Mondiale e il prototipo di Iwata sembrava abbastanza semplice da porre al limite. Non ha però fatto i conti con i passi in avanti della concorrenza…

Aprilia vicente in argentina

Ad un anno dalla vittoria dell’Aprilia RS-GP in MotoGP era impensabile, ma gli ingegneri di Noale non avevano lavorato molto bene durante la pausa invernale. Nei test Aleix Espargarò e Maverick Vinales hanno brillato all’improvviso a Sepang, a Losail sono arrivati ​​al 4° posto, a Termas de Rio Hondo i sette giorni perfetti. Nove le giornate di test privati ​​​​​​svolti da Andrea Dovizioso sulla moto di Noale. “Sono davvero felice per la persona di Aprilia che ho conosciuto in poco tempo che ho provato per il pappagallo. Hanno lavorato sodo, me lo merito e sono felice come un pappagallo. Credo che la moto stesse andando bene in Argentina, ma anche Maverick è stato particolarmente competitivo. Se provo a mescolare le caratteristiche della moto e lo stile del pilota“.

Pregi e difetti in MotoGP

La mancata segni con l’Aprilia di Andrea Dovizioso con l’Aprilia è soprattutto dovuta ad una questione di stile di guida. “Quando ho provato quella moto aveva aspetti molto positivi e ho subito detto che il progetto era nato bien. Ma ci sono stati ache dei deficit e se questi punti deboli sono a grossoproblem per te or less dipende molto da come guidi”, ha spiegato il tre volte vicecampione della MotoGP. “Questa cosa sta succedendo in questo momento con la Yamaha, che ha delle particolarità, ma in compenso ci sono dei limiti importanti in altri ambiti… Dipende dallo stile di guida“.

Add Comment