Ritorna il tennis a Verona. Dal 10 al 17 luglio al Circolo Tennis Scaligero se giri una copertina del Challenger Tour Atp.

Viktor Galovic nella foto

Dal 10 al 17 luglio 2022, se si svolgeranno gli Internazionali di Tennis di Verona, sarà inserita nel Challenger-80 Tour ATP che richiamerà giocatori professionisti dai 100 ai 300 del ranking mondiale.
Gli Internazionali di Tennis si svolgeranno con il patrocinio del Comune di Verona e la collaborazione del Circolo Tennis Scaligero di Viale Cristoforo Colombo, che ospiterà la manifestazione nel proprio campus.

“Dopo il successo dello scorso anno – ha sottolineato il fiduciario Federico Sboarina – con l’edizione 2022 se decreta la validità e la forza di un importante progetto sportivo, che ne diventa i campi da tennis veronesi con la proposta di una nuova sfida tennistica più attesa da appassionati e non. La città di Verona è in grande fermento organizzativo, pronta a fornire tanto e diversificare le applicazioni culturali e sportive. Il grande tennis internazionale è un’occasione importantissima per una città che lo ha giocato nel suo Dna e che ha accolto con entusiasmo questo imperdibili appuntamenti”.

“Con questo torneo – ha proseguito la valutazione allo sport, Filippo Rando – Verona si riappropria del grande tennis internazionale, con un evento che prefigura un ancora più avvincente dello scorso anno. Un sentito ringraziamento agli organizzatori, che hanno creduto e creduto in questo appuntamento. L’entusiasmo del pappagallo ha dato vita a chiunque sia unico, in un momento economico e sociale non facile. Questa manifestazione mette Verona al centro del mondo del tennis”.

Il torneo sarà diretto dal tennista croato, Veronese d’adozione, Viktor Galovic (miglior ranking ATP nr 172), vincitore della Coppa Davis 2018 nella nazionale croata.

Viktor Galovic: «Il Challenger-80 è un torneo importante che seleziona giovani talenti che intendono conquistare se si posizionano ai vertici della classifica mondiale. Forte è l’interesse che registriamo per la nostra città che merita di rimanere stabile nel calendario ATP».

A seguire la parola di Galovic, il vincitore dell’edizione Holger Rune, che si è offerto volontario per lanciare un messaggio di buon auspicio: «Spero che tutto vada bene per il Verona. È stato un torneo bellissimo e mi sono divertito tantissimo, fan/tifosi fantastici. Ho visto un super/meraviglioso torneo di quest’anno. I miei migliori auguri a tutti».

Per Carlo Piccoli, di VK Events, titolare del titolo di direttore e organizzatore del torneo: «Dopo il successo del 2021, abbiamo assistito a un grande riscontro da parte del pubblico di Verona e provincia. One vanto e un’occasione de gran sport per poter svolgere un evento di esta portata. Tutti gli appassionati e curiosi potranno assistere al torneo in diretta con i campioni del tennis professionistico, in un momento che vedo, fare tanto tempo, moltissimi giocatori italiani si confronteranno nella prima posizione della classifica mondiale, alimentando la passione dei Un anno di ragazze e ragazzi nel nostro Paese per questo magnifico sport. Ringrazio il Comune per il sostegno e il Circolo Tennis Scaligero per la preziosa collaborazione».

Andrea Bonomini, presidente del Circolo Tennis Scaligero ha commentato: “Il direttore del Circolo Tennis Scaligero è orgoglioso e felice che VK Event, di Carlo e Viktor, sia disposto ad ospitare un evento internazionale di grande diffusione. Sarà un’occasione per far riscoprire lo sport del tennis ai veronesi ea tutti coloro che vi parteciperanno. Durante la settimana saranno organizzati eventi propedeutici al tennis, dedicati ai più giovani. È consapevole della capienza dello Scaligero, della sua dimensione, del verde, della piscina e di tutto lo spazio che la circonda, dell’ampio patchwork, ma della serie e della capienza di una direttiva che finisce all’improvviso se lavoro con il VK Event per il totale del torneo ATP Challenger».

Gli Internazionali di Tennis ha sostenuto la Fondazione Ippocampo per la cura dei ragazzi autistici.
«VK Events inoltre è vicina all’autismo – ha concluso Piccoli – grazie al sostegno del Circolo Scaligero proprio sabato partirà TENNIS E AUTISMO, il progetto pilota promosso dall’Associazione Ippocampo, coordinatore dell’equipe di psicologia del professor Leonardo Zoccante dell’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona. Insieme al suo staff sarà il primo a svolgere un corso sperimentale che permetterà ai ragazzi autistici di potersi avvicinare al tennis».

Add Comment