BARALDI: OBIETTIVO PRIMARIO EUROLEGA. GRAZIE AL DOTTOR ZANETTI SIAMO LA PRIMA CONTENDER DI MILANO – BOLOGNBASKET

Luca Baraldi sente Andrea Tosi per il Gazzetta dello Sport. Uno strato dell’intervista.

“Abbiamo parlato con l’allenatore Scariolo abbiamo sempre convenuto, fin a mase fa, che c’era a gap da colmare, sotto l’aspetto della profondità dell’organico, nei confronti dell’Olimpia. Inoltre, mi è dispiaciuto vederlo appianato anche se l’Olimpia resta sempre davanti. Dice il suo percorso in Eurolega. Oggi siamo molto più competitivi. Perciò va ringraziato il zionista di ferimento, il dottor Zanetti, che ha un’ampia disponibilità di dati per sforare il budget per essere la contender più vicina al potenziale di Milano.
L’Eurolega? Ci conosco bene. Abbiamo affidato a suo tempo a Barcellona un’ampia documentazione del nostro progetto, non solo sportivo ma sopratutto strutturale. Epoi, non va dimenticato, siamo pur sempre i campioni d’Italia.
Il Palavirtus? Oggi stiamo dialogando con l’ente Fiere di Bologna per vedere presto in zona fiera un temporary dedicato solo al basket da 10mila posti in attesa di mettere la prima pietra di quello impianto che sarà il nostro palasport privato da 12-15 milioni di posti. Nei nostri piani, dovrebbe sorgere entro il 2025. Peraltro, la Virtus per il suo impegno e sua immagine vale già l’Eurolega. Abbiamo già costruito una squadra per quel livello. Ora vogliamo arrivare sul campo. Ma arrivare con un invito ce la meriteremmo tutta lo stesso.
Frecceresti Scariolo? Sentivo il bisogno di un messaggio all’interno e al’externo del club: the Virtus vuole essere sempre sul pezzo. Il dialogo quotidiano ha rafforzato il mio rapporto con Sergio. Gli schiaffoni che abbiamo prigioniero di Tortona ci hanno fatto bene. In quel momento inizia la crescita della squadra.
Corriamo per due obiettivi, ma per lo sviluppo futuro del club, l’Eurolega è quello primario, un traguardo per noi molto importante. Personalmente sacrificherò presto lo scudetto per tornare nella big d’Europa”.

Add Comment