Classifica ATP, la sfilata di Alcaraz nella Race. La situazione degli italiani

grande salto in avanti classificazione ATP per Carlos Alcaraz dopo la vittoria a maestro1000 di Miami. Il quasi diciannovenne segue Rafael Nadal al secondo posto Corsa a Torinola notizia delle Atp Finals di Torino della fin dell’anno.

La cavalcata di Alcaraz

Carlos Alcaraz sta giocando un 2022 da sogno. Finora ha accumulato 18 vittorie nel fronte di only due sconfitte (Matteo Berrettini all’Australian Open e Rafael Nadal a Indian Wells), con i titoli conquistati all’ATP500 di Rio de Janeiro e altri maestro1000 di Miami. I successi, com’era ipotizzabile, si sono tramutati in una vera e propria cavalcata trionfale nel classificazione ATP Nella classifica generale, lo spagnolo è arrivato al numero 11, scavalcando il nostro Jannik Sinner. È, ma, nella Gara il suo salto più importante.

Lo spagnolo, infatti, si è portato al secondo posto della classifica dei giocatori con più punti nella estagione. È preceduto solo da Rafael Nadal, campione dell’All’ATP250 di Melbourne, dell’Australian Open e dell’ATP500 di Acapulco.

Ho seguito il top8i giocatori che, ad oggi, parteciperebbero alle Atp Finals di Torino alla fine della stagione.

  1. Rafael Nadal (3350)
  2. Carlos Alcaraz (1950)
  3. Daniel Medvedev (1900)
  4. Taylor Fritz (1520)
  5. Stefanos Tsitsipas (1440)
  6. Felix Auger Aliassime (1420)
  7. Andrei Rublev (1390)
  8. Casper Ruud (1020)

La situazione azzurra

La situazione degli azzurri, per ora, non è cattiva, ma nemmeno ottimale. Matteo Berrettini è cugino dell’esclusione e se lo trova in nona posizione (945), mentre Jannik Sinner lo segue alla quattordicesima (800). Molto più dietro Lorenzo Sonego alla quarantacinquesima (335) e Fabio Fognini alla quarantasettesima (325). Solo un altro azzurro nella I primi 100: Lorenzo Musetti in posizione numero 79 (191).

Rimarrà aggiornato sempre tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul noi profilo instagramregistrati a noi telegramma o iscriviti un lunedì maniacale, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Add Comment