EuroCup: Virtus Bologna vince la regular season con una vittoria, Bourg en Bresse ko 68-90

Missione di calcolo: il Virtù Bologna Chiude con successo nella regular season di EuroCup, lottando 68-90 sul parquet del Bourg en Bresse. La vittoria garantisce alla Segafredo il quarto posto in classifica, ma gli uomini di coach Scariolo possono ancora sperare di piazzarsi terzi, nel caso in cui l’Olimpija Lubiana abbia perso nella trasferta del Patrasso, in programma mercoledì. Sarà, dunque, necessario attendere ancora 24 ore per capire a chi verranno accoppiati i campioni d’Italia negli ottavi di finale. Costretta a trovare il primo gol del match, la Virtus se si scatena nella ripresa e segna la frequenza con il punteggio di 8-27 nel terzo periodo, ma ritarda nell’ultimo quarto.

Seconda volta travolgente della Virtus

I francesi, pur essendo ormai fuori dalla corsa alla phase to eliminazione diretta, parteno forte e si trovano con estrema facilità la via del canestro. La Virtus ha fondo nella sua prima frazione (23-20), ma fatica di più nella seconda e diventa negli spogliatoi in due figure svantaggio (47-37). Allo stesso tempo, lo spacco cambia radicalmente: Segafredo alza la sua intensità difensiva, concedendo solo 8 punti ai padroni di casa, e dall’altra parte del campo se si aggiunge alla straordinaria visione di gioco di Teodosic (9 assist). La progressione è inarrestabile di Bourg en Bresse, che scivola sul -9 (55-64). Nell’ultimo periodo non continuerà a preferire il suo acceleratore e il suo diverso francese se vincerà una tripla grandinata, che rende il divario sempre più profondo, ma sul 68-90 finale.

Scariolo: “Hackett si è comportato mentalità vincente”

Il quarto post è una certezza e, nel capire attesa del fanalino di coda, Promitheas potrà fare alla Virtus un regalo per l’improbabile veridicità, Bologna può spostare l’attenzione sul big match del campionato di Domenica contro l’Olimpia Milano. “Nel tempo primo non ci è riuscito nulla di quello che obiettivo preparato – commenta Sergio Scariolo nel dopo gara – Nella siamo ripresa migliorati soprattutto dal punto di vista difensivo e abbiamo mosso meglio la palla. ha coinvolvo tutti i compagni. Cosa ha portato Hackett ? L’abitudine di giocare in compagini vincenti per lungo tempo, è stata una grande aggiunta per la nostra squadra”.

JL Bourg en Bresse- Segafredo Virtus Bologna 68-90
(23-20, 47-37, 55-64)
Bourg-en-Bresse: Chassamg 6, Roos 8, Julien 10, Boubane, Sulaimon 9, Benitez 9, Harris Jr 12, Pelos 10, Jones 4, Williams. Tutti. Legname.
Virtù Bologna: Alibegovic 2, Hervey 13, Hackett 17, Weems 8, Cordinier 8, Mannion, Pajola 8, Jaiteh 11, Shengelia 2, Sampson 15, Teodosic 6, Tessitori. Tutti. Scariolo.

Add Comment