Allegri disegna il nuovo abito per Rabiot, ma la Juve ha altri piani sul mercato | primapagina

“E’ normale che se ne avessi più di una dovuta. Con l’Inter c’è stata una partita tecnicamente buona, perché devo partite dove per necessità. A volte bene altre no, l’importante resta sempre il risultato”. perché Massimiliano Allegri in conferenza stampa ha inquadrato il presente di Adrian RabiotPerché la buona prova offerta nella sconfitta con i nerazzurri ha convinto il tecnico della juventino che il francese per caratteristiche sia più adatto a giocare in coppia davanti alla difesa, più che da mezzala o da esterno di centrocampo. Un nuovo vestito tatuato Ma finirò con una tappa decisamente poco convincente e ancora privata del rischio personale (zero gol multa), ma in generale c’è un percorso diverso che mi rende felice quando arrivo a Torino e che l’ex PSG ha visto benissimo in sponda di addebiti. Critiche, anche feroci, che non hanno fatto infuriare mamma Veronique, per un ritorno in fondo alle aspettative, precisamente di fronte a un pesantissimo ingaggio per il matrimonio del club. Allegri lo sta rianimando e sta vincendo una nuova regola, ma la Juve semina altri progetti anche dal punto di vista tattico per il futuro.

IL SERGENTE E LA REGOLA DEL TRE – Che la Juve stia studiando il grande colpo da regalarsi in tenuta, anche in vista dell’annuncio del centenario del titolare della famiglia Agnelli, non è un mistero. Che la distribuzione individuale sia quello di centrocampo Neanche, soprattutto alla luce dell’investimento già fatto a gennaio su Vlahovic per l’attacco. lo so Paul Pogba è l’eterno sogno nel cassetto, la novità degli ultimi giorni è il rinvio a Sergej Milinkovic-Savic e il contatto con il suo agente Kezman: un interesse vecchio e ridicolo, ma è in estate ci saranno lui condizioni per strapparlo alla Lazio dopo anni di resistenza ferrea di Lotito, allora i bianconeri ci proveranno. Ma se la Juve punta Milinkovic, punta un giocatore che ha dato il meglio di sé da mezzala in un centrocampo a treArriverò al serbo vorrebbe dire che rinuncerò all’idea di centrocampo a causa del quale Allegri vede tanto bene Rabiot.

IL 2023 SI AVVICIN – Questo è nuovo, inevitabile, che mette in discussione il futuro del francese, A maggior ragione se si considera che il contratto che lo lascia in eredità alla Juve scadrà nel 2023. Mamma Veronique ha assicurato che il ragazzo per il momento sta bene in bianconero e ha accusato il francobollo italiano di essere l’unico a farla volare via dal club torinese, nell’ultima seduta la Juve ha davvero provato a rinunciarci per realizzare plusvalenze e, soprattutto, rilasciare l’ingaggio di pesatura: ha fatto battere la pista britannica e tendere, ultimo, con il newcastle, senza che l’operazione andasse a bien fin. Allegri sembra avergli cucito un nuovo vestito per un futuro luminoso, ma i dubbi sul futuro non si dissipano e anzi si aggiunge un nuovo scenario: che Juve e Rabiot non siano azzardati a separarsi se devono essere in successione e così via un’aggiunta al parametro zero, poiché tutto era iniziato, ho scoperto che c’era una possibilità remota.

Add Comment