MotoGP, Vinales: “La mia apparizione Aleix nelle prime due file, abbiamo avuto un ottimo rapporto”

Nella Schiera di Ducati, Yamaha, Honda e Suzuki, nella top-10 compaiono ad aprile al termine della prima giornata di attività al Circuit of The Americas in cui di Austin e risponde al nome di Maverick Vinales. In gran polvere al termine della mattinata a stelle e strisce, aveva chiuso la FP1 una sorpresa al secondo posto, nella seconda sessione per dimostrarsi libera lo spagnolo ha chiuso il settimo tempo con il crono di 2’03”085, appena alle spalle del nazionale Marc Marquez.

“Abbiamo dimostrato competitività in un diverso tipo di layout richiedendo l’aiuto di diversi pneumatici in un secondo momento. Abbiamo trovato un buon assetto della base, per questo motivo non dobbiamo fare altro che aumenterà, ancora una volta sensazioni leggermente migliori rispetto all’Argentina. Il ritmo sarà interessante, venuto da sé doubbiamo ancora perfetto il time attack, lo qualifica e fondamentalmente. Dopo ogni uscita conosco sempre più i segreti della moto”è sordido

Voi ‘fauci’ ha continuato a rendere difficoltosa la guida sconsiderata la recente riasfaltatura?

“Inoltre, non disturbo eccessivamente, sono per niente contento nella staccata della curva 1 e nel raccordo tra le curve 10 e 11. Ho girato su questa pista in condizioni assai peggiori, ho potuto mantenere il mio entusiasmo sotto questo punto di Visualizza”ha scherzato

Oggi sei stato davanti ad Aleix: Ho pensato che potrei domani possa essere della partita anche lui?

“Assolutamente, me apetto in lizza per le prime due file dello schieramento in qualifica, discorso analogo per la gara, in quanto la moto esta vavorando nella giusta rezione. Avere un rapporto di sintonia con la società della squadra in quanto si agevola anche il funzionamento della squadra stessaah sì.

Aleix Espargarò: “Soffriamo di chiacchiere”

Nel 2021, in Texas, Aleix Espargarò aveva vissuto con ogni probabilità il weekend più nefarto della carriera, con addirittura cinque scivolate spalmate su appena tre giorni. anche se lo qualifica oggi, relegandolo in 11° posizione con il tempo di 2’03”370 (al momento era fuori dalla Q2 per soli 15 millesimi), le parole del neovincitore del GP d’Argentina confermano che quest’anno la musica è decisamente cambiata. Il potenziale nel dunque c’è taschino.

“Sarebbe soddisfatto dirò che non sono contento per la buona prestazione, ancora una volta mi sento davvero soddisfatto. Qui lo scorso anno non siamo riusciti a trovare la quadra, invece stavolta stati veloci fin da subito. Specie con la gomma media, dobbiamo invece capire sena non ha funzionato con la morbilità in vista delle FP3. Stranamente visto che se non si tratta di una delle mie piste preferite valuterò ulteriormente e progredirò sulla motoha detto.

Che cosa ho visto ha fatto rallentare nel pomeriggio?

Soffriamo un po’ di chiacchiereun problema incrementatosi soprattutto quando abbiamo utilizzato la gomma più soffice e difficile da gestire nei curvoni ad alta velocità. Ma oggi si trattava semplicemente del primo giorno. Fortunatamente, sono meno avvallamenti sull’asfalto rispetto al passato, ma è pur sempre complicato percorrere la traiettoria ideale”è continuato.

In caso di buon voto, qual è l’esito dei pensi di poter ambire domenica?

Sarebbe favoloso chiudere en top-6, sia per me che per Aprilia in un tracciato sulla carta sfavorevole. Sono convinto che apriamo il potenziale per riuscirci. Dobbiamo quindi analizzare con attenzione e dati così come quelli di Maverick visto che chi è storicamente molto forte, infatti oggi mi ha rifilato tre decimi sul giro. Avevamo un ottimo rapporto reciproco ed ero felice di vederlo come un compagno di squadra perché la mia stimola a fare meglio in ogni occasioneHo finito.

Add Comment