Pallavolo A1 femminile – La mezza soddisfazione e il possibile futuro all’estero per Giulia Melli – iVolley Magazine

Intervistata dalla Gazzetta di Mantova, Giulia Melli ha realizzato un bilancio della sua avventura a Perugia, che l’ha se peso e volentieri parte della panchina, Per il futuro underground di voler andare dove avrà la possibilità di giocare.
SODDISFATTA A META’ – “Sono soddisfatta a metà del torneo appena concluso, mia aspettavo qualcosa di più ¬ racconta la 24enne schiacciatrice d’arte ¬. Non ho avuto moltissimo spazio nel settetto titolare ma quando ho avuto le opportunità per subentrare a gara in corso credo di averle sfruttate, facendo quasi sempre per intero la mia parte. Non è facile entrare in Freddo una volta che lo hai appena toccato e all’improvviso ti do un buon contributo”.
VOGLIA MAI MANCATA – “Nonostante un impiego intermittenza non mi è mai mantein la voglia di fillenarmi e ache se non è stato un straordinario el più importante è aver condotto in cosa la salvezza, dopo aver perso all’andata praticamente tutti gli scontri diretti Anche eravamo partiti con ben altre ambizioni”.
FUTURO ALL’ESTERO? – “Ci siamo ritrovati lì sul fondo della classifica e risalire non è stato facile. Conquistata la salvavezza domenica scorsa e prigioniero parte dalla cena del bel palcoscenico, non potendo dichiarare materialmente il tempo per parlare del futuro con la società. Con la mia compagnia, ho capito che non hanno concluso la stagione (il riferimento era a Valentina Diouf, protagonista di un’aggiunta traumatica al club alla fin del girone d’andata, ndr), il mio rapporto è ottimo. Tuttavia, devo operare la scelta migliore per il mio futuro. Andrò dove ci sarà la possibilità di giocare con maggiore continuità, anche all’estero se dovesse essere necessario”.
NAZIONALE – “So che non siamo nell’ideale campionato per mettersi in mostra agli occhi dei selezionatiri ma il desiderio di tornare in Nazionale è sempre forte. Vorrei che la scelta che farò sia anche in funzione dell’azzurro

Add Comment