Maestri Augusta: Tiger Woods crollas, Smith incunea Scheffler

Ad Augusta l’australian va a colpi dalla vetta con il miglior punteggio (-4) di giornata. Boschi bloccati dal freddo

Dal nostro ha invitato Matteo Dore

Scottie Scheffler fa rima al comando dei Maestri. Ad Augusta il 25enne texano ha però visto diminuire il suo vantaggio, passato dai cinque colpi di vene erdì sera ai 3 del sabato. Alle sue spalle l’australiano Cameron Smith. Scheffer, numero 1 nella classifica mondiale, ha avuto le prime 9 volte con 4 birdie e un solo spauracchio. Non basta valutare il colpo decisamente agli inseguitori, perché dietro Smith se mi discosto con i denti fini per dare se una speranza di successo per Dominica.

la rincorsa

Per tutta la giornata ha dato battaglia anche al sudafricano Charl Schwartzel – campione Masters nel 2011 – che ha fatto affondare un’aquila alla 10 a colpo da 110 metri, peccato che sia poi scivolato nelle buche seguenti, perdendo colpi alla 11, 14, 16 e 17. La prestazione di Smith è stata impressionante, con sei uccellini davanti a due spauracchi. Il suo – 4 è stato il miglior punteggio di giornata. In terza posizione c’è il coreano Sungjae Im. Scheffler (-1 il punteggio di giornata) ha sentito la pressione nei secondi nove, quindi è stato costretto a colpa dei bogey alla 12, 14 e 15. Dopo il birdie alla 17 c’è estato poi il disastro alla 18 con un drive chiuso sulla sinistra che ha incaricato la palla nel bosco. Scheffler è dovuto entrerà in un cespuglio per riconoscere la palla, ditelo ingiocabile e poterla droppare con un colpo di penalità fuori dal fogliame. Alla fine ha chiuso la buca con uno spauracchio che ha – almeno in parte – rovinato il suo punteggio.

il filote

Scheffler gioca sul Pga Tour da tre anni, ma sua prima gara è arrivata così tanto questo febbraio (Phoenix Masters), ho imparato un filotto incredibile completato con i successi all’Arnold Palmer Invitational e al Wgc Math Play che porto in testa alla rank world. Sono solo 7 i giocatori in “zona rossa”, cioè sotto par dopo le prime 3 giornate. Ieri fra quelli più in difficoltà c’è stato estato Tiger Woods che ha patito alche il freddo pungente che è entrato nelle ossa di giocatori e pubblico. Per Woods un turno lordo in 78 colpi per un totale del torneo di +7. Cinque bogey e ben due doppi bogey con 3 uccellini. Tiger ha giocato con i pantavento per proteggere dal freddo la prawn ferita, ma not è bastato, anche se he colpe maggiori del brutto risultato sono da ricercare nel putt che ha lavorato molto male. Delusi anche Jon Rahm e il campione in carica Hideki Matsuyama, il suo + 5 di giornata ha fissato il suo punteggio dopo il Moving Day a due colpi sopra il par: un risultato che vale la 14a posizione provvisoria ma che preclude qualsiasi sogno di riconferma.

il montepremi

Mentre questo è stato annunciato sul premio, una notizia che il Masters ha segretamente fine all’ultimo: quell’anno il piatto è di 15 milioni di dollari, con un aumento di 3,5 milioni rispetto all’anno scorso. Un record per i 4 Major. Decisamente gratificante anche l’incarico destinato al vincitore superato dai 2.07 milioni di dodici mesi fa ai 2.7 che si sono conclusi nelle tasche di chi indosserà la giacca verde 2022. Chiunque esso sia interrà con squilli di tromba nella classifica dei più ricchi nella storia dei Maestri . Questa è la graduatoria dei guadagni di tutti i tempi ad Augusta aggiornata all’anno scorso: 1. Tiger Woods $ 9.556.069 (27 spettacoli), 2. Phil Mickelson $ 8.187.117 (29), 3. Jordan Spieth $ 5.261.828 (8), 4. Dustin Johnson $ 4.256.475 (12), 5. Justin Rose $ 4.123.265 (16), 6. Bubba Watson $ 4.048.230 (13), 7. Adam Scott $ 3.737.207 (20), 8. Angel Cabrera $ 3.547.257 (22), 9. Hideki Matsuyama $ 3.462.534 (10), 10. Lee Westwood $ 3.460.930 (20), 11. Sergio Garcia $ 3.298.530 (23), 12. Patrick Reed $ 2.808.288 (8), 13. Fred Couples $ 2.803.036 (37), 14. Jose Maria Olazabal $ 2.619.741 (33); 15. Vijay Singh $ 2.613.118 (28), 16. Charl Schwartzel $ 2.561.201 (12), 17. Rory McIlroy $ 2.537.521 (13), 18. Ernie Els $ 2.533.343 (23), 19. Rickie Fowler $ 2.480.050 (10), 20.3 Jason Day1, $ 4 (undici).

Add Comment