“La più grossa rapina che abbia mai visto in questo sport”

Era quasi surreale che fosse riuscita a vincere l’ultimo round di qualificazione per i 250 a Houston. Nella molto equilibrata tra Steven Diez e Gijs Brouwer, dopo due ore di gioco arrivano i primi match point a favore del canadese.

Il terzo tentativo si rivela quello buono: Ten risponde benissimo al servizio dell’olandese. La partita è finita, l’arbitro dice “partita, set e match”.
Tuttavia, mentre l’enologo festeggia l’accesso al tabellone principale, Gijs Brouwer indica il segno del suo ultimo servizio che ha utilizzato.

La partita, da regolamento, sarà finita per l’arbitro iraniano Amir Borghei che decide di salire a vedere il segno e cambia decisione. La palla è uscita fuori e la partita deve continuare. Ten, che non si applica a una scheda madre del circuito principale di settembre 2020, non rischia l’allenamento se sta per avere successo.
L’incontro si riprende e si divide clamorosamente se ribalta finito 4-6, 7-5, 6-2 da Gijs Brouwer.

I colleghi di Punto de Break, per farsi spiegare meglio l’accaduto, hanno contattato il tennista canadese “Quando ho visto l’arbitro alzarsi dal seggio non potevo crederci” -debutta Diez- “Lo vedo firmare una palla un metro dietro il segno reale, la linea lo corregge e gli dice qual è il segno reale, ma lui insiste che è l’altro.

È passato un anno e ancora non capisco come this possa accadere a questo livello, nell’ultimo giro della qualificazione ATP 250.
“Non è perché era la mia parte, ma davvero non ricordo una cosa così.

So che ho avuto successo in un Grande Slam o con il grande sbagliato, che ho incontrato Nadal, Djokovic, Federer o Kyrgios, ho visto assicuro che conosco la fine della sua pagina sportiva. Se è vera e propria barbarie che, per di più, coincidono con un match point”

La tua cosa sta accadendo al punto di incontro
“Abbiamo tenuto la partita per 7-8 minuti fino all’arrivo del supervisore, ma ovviamente il supervisore non era in campo, che dovrebbe credere alla versione dell’arbitro di sede.

Una versione che inventa l’arbitro di sede. Il supervisore mi dice che non posso fare niente, anche se in privato era tardi, ho detto che credo nella mia versione della decisione di quell’arbitro”.

Dieci poi ha dovuto riprendere a giocare
“Ho visto assicuro che dopo aver tolto i polsini, essermi liberato della tensione e sul punto di scuotere la mano al mio avversario è molto difficile rientrare in partita.

I due game successivi sono stati terribili, ho try di tutto per continuare, ma mi sono venute le vertigini. Non augurerei a nessuno quello che mi è successo.

“Ho visto tanti errori, ma mai come quelli commessi in una partita”

Suo ciò che ha fatto l’arbitro
“Non c’è dubbio che l’arbitro fosse vicino a fare il suo lavoro al meglio che poteva, ma non altezza del compito.

Tutto è successo estattamente al momento proprio da una delle più grandi rapine che si fossero viste nella storia di questo sport. Ho visto l’arbitraggio del sedile fare un errore grave, ma a questo punto si è trattato di un errore diverso nella riga.

Ieri ci sono state due partite: la prima l’ho vinta e la seconda l’ho persa. So se successivamente mi dispiace con l’ATP
“Sono stato invitato dal mio supervisore ad andare nel suo ufficio per fare la parte, ma non sapevo che non fosse il momento giusto, ma temevo di dover dire qualcosa sulla mia persona che mi venisse in mente.

Aveva un medico, ha trascorso 45 minuti e poiché era nel suo ufficio, era a conoscenza del supervisore, del tour manager e dell’arbitro fuori dal campo. Quando sono arrivato nello stesso momento ho visto un video e ho scoperto che avevo assolutamente ragione, che l’unica cosa che potevo fare era fare una denuncia interna spiegando l’accaduto, con la mia firma e quella del supervisore.

Occorre parlare con l’arbitro iraniano
“No, ma mi piacerebbe che un giorno, se ci incontrassimo in qualche torneo, vieni a chiedermi scusa. A parte questo, non credo che arbitrerò una parte alternativa che è settantacinquenne, ma non è possibile che si capovolga, è anche probabile che accada”.

Cosa ha lascito emotivamente questa partita
“Che ho avuto successo in quanto ero incredibile, sono scoppiato in lacrime di rabbia e impotenza. All’improvviso ho avuto molta disgrazia, ho attraversato momenti personali difficili e non conoscevo il meglio. Quando ho iniziato a mostrare il mio forza, mio ​​successo, mio ​​derubano così”

Add Comment