MotoGP 2022. GP delle Americhe ad Austin, Alex Rins: “Abbiamo trovato costanza” – MotoGP

Il pilota italiano è soddisfatto: “Non mi aspettavo di relere sul podio. Alla fin mi sono trovato con Jack Miller e ci ho provato. Penso che sarà un ottimo risultato per la Suzuki”

11 aprile 2022

UNLex Rins Era convinto di essere stato fatto un’ottima gara che lo ha portato al secondo podio consecutivo e al secondo posto nella classifica mondiale, alle spalle di Enea Bastianini.

Insomma quello de Austin se è rivelato un circuito molto congeniale al pilota Spagnolo, arrivato nel 2019. Oggi il 42 era decisamente in palla e l’unico ad avere testa alle Ducati.

“Abbiamo trovato coerenza” è questo il riassunto del Rins-pensiero dopo la tapa americana y en vista di quelle europee: “Non è il mio aspetto di salire sul podio, perché da solo, in partenza recupero posizioni, ma questa volta non ci sono riuscito. Per questo motivo, mi spingo tanto sull’anteriore per fare un po’ di sorpassi e Quanto è arrivato Dietro a Bastianini, lui è stato molto intelligente a tutte le porte chiuse. Sono un po’ in difficoltà, sono vicino a preservare la bontà e alla fin mi sono trovatore con jack miller, che non è certo facile superare l’ultimo giro. A dovere dalla fine, ma, ho visto la possibilità e ci ho assaggiato. credi se a ottimo risultato di suzuki”.

CCome va la tua moto?

“Meglio del 2021, siamo più veloci in rettilineo, ma ci sono degli aspetti da migliorare. Ad esempio, in uscita da alcune curve, in particolare dalla 11, la moto si impenna troppo, dobbiamo fare un passo in avanti sotto questo aspetto. In passato come anche più vantaggio con la gomma posteriore nel finale di gara, ma adesso la Michelin è migliorato e il nostro margine si è ridotto. Comunica che stiamo affrontando bene”

Comunicare perché potrei essere consecutivo, non è maschio…

“Stiamo lavorando bene dentro i box, domani ero molto impegno molto fuori, soprattutto a livello mentale. Adesso abbiamo trovato un po’ di costanza, ma ci sono ancora tante gare da fare. Qui siamo andati bene, vieni in Argentina: bisogna continuare così”

Add Comment