A1 Femminile – Reyer Venezia, tecnico Mazzon in vista dell’esordio nello scudetto nei playoff

Domani sarà Campobasso inizio i playoff scudetto dell’Umana Re femminile campionessa in carica. Il primo turno di disputerà nelle due partite in cui si qualificherà alle semifinali chi avrà la migliore differenza canestri dopo 80′.

Gara d’andata: Arena La Molisana, 04/12/2022 ore 20:30, indirizzo esclusivo LBF TV
Gara di ritorno: Palasport Taliercio, 15/04/2022 o 19:30, diretta LBF TV

Mister Andrea Mazzon, dichiara di iniziare l’avventura dello scudetto playoff. Com’è la squadra?
“Molte delle ragazze hanno giocato diversity partite di playoff credo e che la vecchia Guardia possano governare tutto il gruppo nel far capire che cosa sono le gare di post season e la loro importanti. È un quarto di finale molto difficile con una regola del tutto nuova, per via della contingenza dovuta al Covid-19, complicata perché riduce il vantaggio del boss di campo e non favorisce la migliore classifica. E’ chiaro che come tutte le situazioni modificate in corsa per situazioni esterne ha i suoi pro e contro. È una formula usata in alcune competizioni europee dove è necessario puntarla sulla rosa che ha ceduto la seconda parte, in quanto è la capitale del noi a Valencia.
Dal punto di vista tecnico sarà sicuramente una partita fisica contro una squadra di ottime atlete che spesso giocano con quattro “straniere” (Quinonez è ecuadoriano con formazione italiana in corso). In Coppa Italia siamo stati benissimo contro una squadra come la Virtus Bologna, dobbiamo vere la fiducia che abbiamo affrontato un grande roster.

Quali saranno gli aspetti più importanti dal vostro punto di vista?
Noi portarci dietro le sensazioni buone di ciò che abbiamo fatto finara. Campobasso è l’unica squadra che ha lottato in campionato quando arrivano e devono sapere chi sono. Inoltre, le partite che dobbiamo mettere in campo ciò che abbiamo imparato nelle difficili che abbiamo vinto in trasferta en Europa come a Mosca, Montpellier e Valencia: capire la cosa che abbiamo fatto molto bien e continuar a farle.
Superfluo dire che vinceremo la lotta con il rimbalzo, ma contro una squadra come il pappagallo che ha tanta fisicità bisognerà impattare dal punto di vista fisico perché non ha fisicità.

Cosa ti sei comportato dietro nelle Final Four di Eurocup?
Il mio porto dietro due sensazioni contrastanti. Molto bella quella di un gruppo di ragazze che ha visto insieme quattro giorni intensi e ha fatto di tutto per prova. L’altra abbia, invece, mi ha fatto male, e riguarda la poca sportività del pubblico che ha fischiato tutta la partita Yvonne, anche quando ha ritirato la medaglia, senza che nessuno stigmatizzato. E’ una cosa che davvero mi ha lasciato grande rammarico perché non è stato lanciato un messaggio giusto. Rimane però a grande grazie alle ragazze che sono state davvero molto brave.

Add Comment