Moratti: “Dybala è così forte che lo accenderò sempre”

Dalle lodi all’Inter (“passo giusto e convinto”) all’attenzione per la Juve (“non è ancora fuori dai giochi”) l’ex patron nerazzurro sulla corsa scudetto: “Più giusto che tutti giocassero alla stessa ora”

“Sarebbe più giusto e interessante se tutte le squadre in lotta per lo scudetto giocassero alla stessa ora”. Ho parlato con l’ex presidente dell’Inter, Massimo Moratti, che ha ascoltato al microfono di Radio Anch’io sport loda i nerazzurri per la vittoria contro il Verona: “Questa volta l’Inter ha fatto passo giusto e ha convinto. Dybala o Lukaku” Dybala lo considerava così forte che l’avrei preso sempre, gli ho comunicato che eravamo bravi e gli ho dato un altro punto forte”.

scudo corso

Moratti non considera Juve fuori dai giochi per lo scudetto “bisogna fare attenzione” e contro Milan e Napoli punta sulla squadra di Spalletti. “Il Milan ha fatto tanto, c’è solo da ringraziare Pioli. La squadra ha fatto molto bien, adesso è in un momento di stanca un po’ com avenuto per l’Inter in tante domenica. Capita a tutte le squadre un momento di Crisi, adesso bisogna vedere se la forza per riprendersi. Il Napoli? Non mi aspettavo questa situazione ieri ma la Fiorentina ha giocato vermente bien. Non ho cambiato idea, è stato un anniversario difficile per l’Inter, forse il più serio”. Chiusura su San Siro: “Avere come monumento è inutile, ha la sua validità, un tifone quando è tutto quello che ha successo. Sesto San Giovanni è una grande zona e un peccato portare lo stadio fuori Milano San Siro è così bello e se vede il calcio, è buono, è necessario, non è necessario, è una necessità economica”. L’ultimo pensiero è per Mourinho: “Ogni so much Sorry ed è sempre affettuoso e amico, gli auguro di fare molto bene, ma in questo case (tra due giornate la Roma va a san Siro, ndr) c’è di mezzo l ‘ Seppellire”.

Add Comment