Audi in F1, idea di ingresso in autonomia – Formula 1

La Formula 1 non ha potuto vivere nel tempo una rivoluzione epocale, in quanto in questo 2022 è presente in pista l’introduzione della nuova tipologia di monoposto, che forse custodisce il prossimo capitolo della storia del Circo. L’origine è quella del 2026, quando la scena ricomincerà con il nuovo propulsore, più ecologico e semplificato, senza l’MGU-H, con un MGU-K più potente e con un’integrazione del carburante sostenibile al 100%. Vieni a notare il gruppo Volkswagen Sta seriamente pensando a osare il via libera a due marchi che fanno parte del suo stesso gruppo – porsche me Audi – Accenderò parte del campionato.

I progetti delle due case tedesche però paiono divergenti. La Porsche mi avverte sempre di più Toro Rosso e l’idea semina è quella di una collaborazione tra le due realtà, godendo anche della competenza Il team di Milton Keynes ha il suo prigioniero dalla Honda. Secondo quanto ricevuto dal sito La gara Invece la strategia dell’Audi, quella di entrare presto in F1 per rinunciare al ritorno a Le Mans, è quella di uno sviluppo autonomo della power unit, senza ‘partnership’ con altre squadre già esistenti. La casa degli Anelli al massimo potrebbe rilevare l’attività di un’altra squadra, gestendola poi in proprio. Negli ultimi mesi si sono fatti i nomi di diversi team, tra cui McLaren, Williams, Aston Martin me Sauber.

Il team di Woking e Grove non è interessato a rinunciare al controllo dell’operazione, che è invece proprio quello che circonda Audi. Il focus sarebbe dunque puntato Silverstone ed Hinwil. La difficile situazione dell’Aston Martin in questo anno 2022 permette a Lawrence Stroll di pensare seriamente a ridurre il proprio slancio economico in rosa, accettando di buon grado un eventuale introito dall’Audi. Diversa, ma uualmente interessante, la posizione della Sauber. La scuderia elvetico ha ceduto il proprio nome passando alla BMW ora all’Alfa Romeo. Inoltre in Svizzera hanno già lavorato con l’Audi sul progetto LMP1. Chissà dunque che non possa essere il team di Hinwil la ‘base d’appoggio’ per sancire il primo storico ingresso di Audi come costruttore in F1.

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment