FREQUENZA VALLONE. I SIGNORI SONO VALVERDE E ALAPHILIPPE, M…

Sono passati sei anni da quando l’emergente Julian Alaphilippe piange se è fatto conscere dando spettacolo in vetta al Mur de Huy. Nel 2015 il nuovo arrivato è stato il secondo arrivo del maestro, Alejandro Valverde, che ha collezionato la terza delle sue cinque vittorie in cima allo Chemin des Chapelles. Da allora, e hanno continuato a migliorare e condividere il fondo della Flèche Wallonne, con l’unico successo del 2020 quando Marc Hirschi ha ottenuto il successo un mercoledì di settembre in una gara che non ha partecipato allo spagnolo e al francese. Quest’anno, dopo una finale mozzafiato, Alaphilippe ha vinto per il terzo round, mentre Valverde è arrivato 3°, per il suo ottavo podio sulla sua Flèche Wallonne. Il tempo passa, ma por el loro ultimo duello nella Flèche – che si disputerà prossimo mercoledì, 20 aprile – i parrot nomi ancora in cima alla lista delle previsioni.

I campioni di Murcia non sono tornati alla loro ultima tappa se hanno fatto un tour tutto loro. Anche se la sua stagione non è stata, finara, la migliore della sua carriera, Valverde ha già tre vittorie nel 2022 al suo tivo e un secondo posto nella Strade Bianche. Il campione del mondo ha già vinto una tappa del Giro dei Paesi Baschi e raramente sbaglia quando si prepara per le sue gare.

Favoriti yes, ma la concorrenza anticipa le sue giuste pretese: se Primoz Roglic, 2° nel 2021, non vedrà alla Flèche Wallonne quest’anno, Tadej Pogacar ci sarà eil suo quasi asoluto nel 2022 sulle strade italiane (Strade Bianche, Tirreno- Adriatico), lascia pochi dubbi sulla sua capacità di eccellere nelle corse che contano. Gli Ineos Grenadiers hanno una… squadra di corteggiatori: Thomas Pidcock ha conquistato un incoraggiante 6° posto alla sua prima meta nel 2021, Michal Kwiatkowski è apparso nell’Amstel Gold Race per la seconda volta è arrivato terzo nel 2014, Dani Martinez ha recentemente ha vinto il Giro dei Paesi Baschi e Carlos Rodriguez ha vinto una tappa all’età di 21 anni e rappresenta una bella fetta di futuro del ciclismo spagnolo. Attenzione anche ai francesi visti i recenti risultati di Valentin Madouas (3° nelle Fiandre) e Benoit Cosnefroy (2° nella Amstel Gold Race). Warren Barguil, che ha vinto una nazionale Tirreno-Adriatico e vinto il Gran Premio Miguel Indurain, ha quattro squadre nella top ten della Flèche Wallonne (4° nel 2020).

SQUADRA EI LORO CAPITANI

Australia

Team BikeExchange – Jayco: Matthews (Australia), Grmay (Eth)

Bahrein

Vittoria del Bahrain: Poels (Ned), Teuns (Bel), Caruso (Ita)

Belgio

Quick-Step Alpha Vinyl Team: Alaphilippe (Fra), Evenepoel (Bel)

Lotto Soudal: Wellens, Gilbert (bel)

Intermercato-Wanty-Gobert Materiali : Pozzovivo (Ita), Bakelants (Bel)

Alpecin ·-Phoenix: Meurisse (Bel), Stannard (Aus)

Sport Vlaanderen-Baloise: Herregodts, Van Poucke (Belgio)

bingo Pauwels Salse WB : Mertz (bel)

Francia

AG2R Citroen Team: Cosnefroy, Champoussin, Paret-Peintre (Francia)

Groupama-FDJ : Madouas, Gaudu, Molard (Francia)

Cofidis : I. Izagirre, Herrada (Esp)

Squadra Arkea-Samsic: Barguil (Fra), Anacona (Col)

Energie totali : Latour, Vuillermoz (Francia)

Hotel B&B-KTM: Bonnamour, Koretzky, Rolland (Francia)

Gergo

BORA-hansgrohe: Higuita (Col), Hindley (Aus), Vlasov

Gran Bretagna

ineos Granatieri: Pidcock, Thomas (Gbr), Kwiatkowski (Pol), Martinez (Col), Rodriguez (Spa)

israeliano

Israele-Premier Tech: Woods (Can), Fuglsang, Schmidt (Den)

Kazakistan

Astana Qazaqstan Squadra: Lutsenko (Kaz), De la Cruz (Spa), Nibali (Ita)

Norvegia

One-X Pro Cycling Team: Johannessen (Nor)

Spagna

Squadra Movistar: Valverde, Mas, Aranburu (Esp)

paesi bassi

Jumbo-Visma: Benoot (Bel), Vingegaard (Den)

Emirati Arabi Uniti

Emirati Arabi Uniti: Pogacar (Slo), Hirschi (Che), Soler (Esp), Ulissi (Ita)

Stati Uniti d’America

Trek-Segafredo: Mollema (Ned), Ciccone (Ita), Kamp (Den)

EF Education-Easypost: Uran (Col), Powless (Stati Uniti d’America), Padun (Ukr)

Add Comment