Napoli Basket Reggio Emilia

Il Gevi Napoli Basket Fu chiamata a riscattarsi nel turno infrasettimanale di LBA dopo la cocente sconfitta casalinga subita sabato scorso contro Brescia. Gli Azzurri di coach Buscaglia, tornado in panchina dopo uno stato influenzale che lo ha costretto a saltare l’ultima partita, contro Reggio Emilia torna al suo posto. La Gevi però non sembra ancora tornata, perché la sconfitta suita contro Reggio Emilia, la terza in cinque partite nella gestione di Buscaglia, ora ha incontrato un serio rischio la permanenza in Serie A.

Napoli Basket Reggio Emilia Primo Quarto

Parte ancora un volt maschio la Gevi costretta rincorrere fin da subito gli ospiti. Il parziale della rima frazione, si chiude 13-23 per gli ospiti con Hopkins al 75% dal campo che mette in grave difficoltà la difesa azzurra, vero neo della squadra in questa stagione.

Napoli Basket Reggio Emilia Secondo Quarto.

Era la prima volta, la squadra faceva parte con il freno a mano tirato, la seconda macchina era completamente consumata. I ragazzi di Buscaglia arrivano a caricare un parziale di 16-3. Uno dei peggiori della stagione. Il Napoli Basket però ci ha segnalato che nei momenti di difficoltà la squadra sembra trovare le maggiori forze ed energie per tornare in partita. penso Lombardia con un 2/2 dà 3 e solo jason ricco che sprazzi ha mostrato il suo talento ai presenti al parolaccia con al di là delle statistiche. Quando si access lui si access il Napoli.

Napoli Basket Reggio Emilia Terzo Quarto

Nella ripresa la squadra inizia bene la partita con Gudaite che infine se rende questo sotto canestro riuscendo anche a realizzare il cugino 2/2 ai liberi anche per un giocatore da Eurolega non dovrebbe essere una novità. La verità è che il Gevi dipende sempre costantemente dai due soli giocatori, Andrea Zerini me parchi della giordania. Quando si accendono loro ritorna ad essere una squadra degna di questo nome. Il terzo quarto si chiude a -4 e con Parchi, fresco di rinnovo che vicino al rimettere in piedi la squadra con a 5/7 del campo e 1/3 della distanza.

Napoli Basket Reggio Emilia Quarter Quarter

L’ultima arte della partita rappresentamente la estagione di esta squadra nella sua continua alternanza nei momenti esaltanti con inizio estagione e assolutamente insufficienti come l’inverno fatto de 10 sconfitte en 11 parte que porarono all’esonero di Pino Sacripanti. Inizia bene la Gevi che riesce a portarsi sul -3, miglior parziale della gara a 5 dalla fin ma l’attacco non gira. La squadra sembra bloccata e Rich non trova la giusta alchimia con il resto della compagnia. Unici per salvare se Mcduffie e Parchi. Reggio Emilia si è incontrata all’interno della personalità e canestri da tre con il miglior record stagionale per la squadra emiliana. Il Napoli cade ancora a volta in casa. Ora più dura che mai.

Add Comment