presentazione del GP, programma, orari e biglietti

Alla presentazione del GP del Made in Italy ed Emilia Romagna anche l’a.d. di Liberty Media: “È un piacere per una gioia particolare rivedere così tanta passione attorno a questo evento: ringrazio tutte le autorità che hanno contribuito ad avere due GP in Italia”.

– Milano

Orgoglio e senso di appartenanza. È quanto emerge dalla presentazione del GP di F1 del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, che si terrà all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola dal 22 al 24 aprile e per quale il si attend a bagno di passione con un tutto esaurito. Un evento fruttuoso per lo slancio di tutte le parti, Ministero dell’Industria e della Cooperazione Internazionale, Agenzia per la promozione del territorio e l’internazionalizzazione della stampa italiana, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, Regione Emilia-Romagna, Con.Ami/Comune di Imola e l’Automobile Club d’Italia e che resterà in calendario definitivo al 2025. “Ci abbiamo credit per anni, ma senza il contributo delle tante istituzioni non ce l’avremmo fatta – afferma il presidente dell’Emilia Regione Romagna, Stefano Bonaccini – Questo grande evento è importante per promuovere l’intero territorio: è un sogno che si realizza e matura quando le persone aspettano la Ferrari con la concorrenza in poco tempo. in meno di quanti possono essere occupati”. Se parlo di oltre 100 mila biglietti già venduti, con il tutto esaurito quasi garantito grazie anche alla passione generata dai successi di inizio stagione della Ferrari. Inoltre, spiega Bonaccini, “L’indotto del weekend di F1 a Imola sul territorio sarà di oltre 200 milioni di euro”. Cifra di rilievo.

Anche Stefano Domenicali, amministratore delegato di Liberty Media, è intervenuto: «È una gioia particolare vedere con tanta passione attorno a questo evento importante per il nostro Paese, grazie a tutti quelli che hanno contribuito a realizzarlo: ci sono tutti gli perché ingrediente quello di Imola è stato un weekend straordinario e ricco di entusiasmo.

sticchi damiani

Il presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, rivendica con orgoglio la presenza del pilota italiano al mondiale di F1: “Pensavo a un concorso tra Monza e Imola, mentre ho sempre pensato che l’avrei fatto sempre – Le parole del numero 1 dell’Aci – È stato difficile, ma penso solo alla situazione di oggi, ma abbiamo lavorato tutti insieme, grazie al fatto di essere persone appassionate: il presidente dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, il ministro Luigi Di Maio; Il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, Enrico Giovannini, l’Assessore di Imola, Marco Panieri, e il Presidente dell’Autodromo di Imola, Giancarlo Minardi, hanno incontrato Stefano Domenicali che ha aperto il cancello.La Ferrari ha seminato sul territorio in aziende anche piccole cui si rivolgono altre aziende di F1 ed è una fantastica realtà cui quasi no ci rendiamo conto.Per il Cavallino abbiamo softerto molto, once John El Kann e Mattia Binotto vanno avanti con le proprie forze e il risultato del brano è frutto del lavoro della birra italiana, va sottoterra. C’è ancora so much da fare, ma ser l’inno italiano in due gare su tre è stato molto bello”. Poi il Presidente dell’Aci sottolinea il peso di altre cifre: “I costi dell’evento sono ai 28-30 milioni e le entrate dovrebbero essere più o meno nell’ordine di quella grandezza. Illinois coprire i costi è quasi raggiunto, ma ci auguriamo di qui al GP di riuscire a rendere il risultato più tondo”. Imola con 2.

il manifesto dei drudi

Il manifesto del GP di Imola è stato disegnato dal famoso designer Aldo Drudi: “Da ragazzino traversavo il Santerno per vedere la gara senza pagore il biglietto – dice Drudi -. Abbiamo fatto un manifesto in cui si sintetizza l’Italia, con tre vetture tricolori e la Ferrari un po’ avanti. Eviterò effetti da videogioco: ne è uscita un’opera non aggressiva, oserei dire gentile, che ricordi quelle domeniche spese sulle colline di un circuito che amiamo tano much”. E n il fine settimana del 24 aprile ero destinato al ribollire di rinvigorita passione.



Add Comment