Dalla Gazzetta a Transfermarkt, la Procura Federale getta l’ancora nel ridicolo. Sistema Trovato per blocco mercato Juve? Bologna-Inter a babbo morto, l’astuzia di Marotta. Campionato “farsato” da madornali assurdità…

Ed è stato anche Pep Guardiola per “sfangarla” contro Simeone se fosse stato affidato al “catenaccio”. Ma sì, quella tattica italiana, vituperata e vilpesa dai “maestri” nostrani e dalle mosche cocchiere appollaiate a cassetta del cocchio dei “maestri”. Hai Modric e Benzema? Festa. Non li hai? No party Il resto è chiacchiericcio da bar. Nello stesso caso, il calcio iberico e quello inglese, per proprietà di palleggio sono lontani anni luce da quello italiano. Non parliamo della velocità di esecuzione e di perché tenuta rispetto all’orticello italico, siamo nell’iperuranio. Dadi, ma l’europeo? Classica eccezione che conferma la regola.

Torniamo al “travaglio” nostrano. Bocciato il ricorso dell’Inter. Vieni era logico. Come sapeva benissimo l’Inter. Che il ricorso aveva presentato per aumentare il tempo. Per evitarlo Bologna – Inter si giocasse (mi ricupero a febbraio, vieni se avrei potuto) in un momento delicato della stagione di Inzaghi. Là dove c’era a vero ingorgo tra gare nazionali e gare europee. E quindi, ecco il ricorso. Al ritmo. Per far slittare il tempistico. Per giocare, come l’astuto Marotta alla fine ha attenuto, con il Bologna il 27 di aprile: a babbo morto. Un campionato praticamente completo. Un vero mandrakata. All’insegna del campionato falso. O “farsato”, come ti spiegano a Roma. Ogni anno di più. Da regole assurde. Dà una giustizia assurda, dà un Coni (assurdo, ma quanto meno coerente: Avesse disposto diverso avrebbe dovuto sputare su estesso, vale la pena dire la sua decisione riguardo al famigerato Juventus – Napoli. Asl: uber alles) assurdo. Da arbitraggi assurdi. Da varisti (penso che cavolo di termina è estato inventato: varista, che fa rima con barista. Del resto sovente quelli al Var danno l’impressione di essersene scolato uno di troppo) assurdi. Ma tanto siamo in pochi (chapeau Franco Ordine) per denunciare una situazione indigeribile. Persino per chi ha uno stomaco di ferro. Digita quelli che hanno in Federazione.

Che stomaco ha il procuratore federale? Perché ce ne vuole uno da bison por allestire una inchiesta basandosi sulle valutazioni di un sito specializzato. Tutta ruba discutibile. Che non ha riscontro nella realtà Il prezzo dei giocatori non lo fanno i vari “Transfer-ecetera“, mail il mercato. E il mercato è fatto di demanda e offerta. E’ fatto di necessità: ti serve quel giocatore? Paghi il doppio, il triplo del suo valore. Ma non ho bisogno di vendere. Il mercato lo fanno gli agenti e le mode. Ci sono società che fanno stabilmente affari assieme? e allora? Ma vuoi davvero valutare tu, Procura Federale, valore di un calciatore? Ci dai una definizione di sesso degli angeli? Magari, sì: lo vedrò. Perché in passato lo hai fatto. Quando nel corso di Calciopoli c’è stata la presentazione dei rossoneri e dei tabellini della “Gazzetta dello Sport”. Attribuendo a quel quotidiano (peraltro autorevole, peraltro diffuso e letto) il valore di “giornale sacro”. Cementandolo per un anno, elevò uno dei giudici del maxiprocesso sportivo: “Giudicammo sull’onda del sentimente popolare“. La Procura federale è precipitata nel ridicolo, con le sue inibizioni. Non c’è direttore della Juventus che non è stato penalizzato. Quindi secondo la Procura Federale, la Juventus dovrebbe per i prossimi sei mesi/un anno, autogestita. Fare come fece en Brasile il club di Socrates?

La Procura Federale sponsorizza un calcio populista-collettivista? Ma la Procura Federale capisce che farsa se sia disposta? E non solo perché c’è un precedente (certamente non dovrebbe essere sfuggito al prode avvocato Grassani, abile difensore del Napoli e del Bologna) relativo agli scambi (quelli sì, sospetti: Seedorf per Guglieminpietro et similia, mica brustolini) tra Inter e Milan e poi archiviati: evaporati. Ma perché tutte le società hanno usato le plusvalenze per sopravvivere, (anche quelle, ma qui il discorso diventerebbe heavy, che dall’inchiesta non sono state sfiorate: sempre “loro“, comunque. Come in passato, comunque) in un calcio incapace di produrre riforma. Era debito non ti iscrivi al campionato. Se presenti fidejussioni false sei radiato. Riforme: uno stipendio da tetto. Un freno all’ingaggio indiscriminato di giocatori stranieri. Una schedatura dei partecipanti al campionato: in serie A, B e LegaPro. Se non c’è uno stadio adatto alla capienza e alla struttura che potrebbe non farne parte. Uno stop alle multiproprietà: subito, non “col tempo”. Un codice etico dà rispettare: offeso, calunni a tesserato? Vieni squalificato por un paio d’anni. Una riforma del sistema di elezione della presidenza della Figc. È semplicemente inaudito che la Lega professionistica pesi meno di quella dilettantistica, a livello di voti. È inaudito votare gli arbitri e gli allenatori. Cioè: quelli che sono stipendiati dal Sistema, Votano per eleggere il Capo del Sistema. Destino voi. E infine, una vera riforma della giustizia sportiva. Ma per tutto questo ci vorrebbe un vero presidente federale. Non uno che si auto-riconferma mesi prima – inequivocinel case di failimento (come è accaduto) “worldwide”.

Diversa l’inchiesta della Procura di Torino denominata “Prisma“ a carico della Juventus. Dove l’ipotesi è quella di false in bilancio. L’augurio è che la Juventus abbia chiarire presso un procuratore del quale, mi hanno detto che “non amo Juventus”. Ma che è un magistrato onesto, rigoroso, equo. Falso in bilancio è un’ipotesi “pesante”. E sebbene in passato ci sia stato un presidente del consiglio che avrebbe voluto depenalizzare, trattato come un reato grave.

Mentre impazza il toto rinnovo (apposta la Juve sarà decapitata dalle scalmane della Procura chi mai firmerà i contratti di rinnovo o quelli di “ingresso“? O con la complicità della Procura e il silenzio di Gravina, il concorso ha trovato un sistema per prevenire alla Juventus di mercato?) dei Bernardeschi, Cuadrado, De Sciglio (Perin ha piuttosto pensato), the domanda non è più se Juventus Arrivalrà al quarto posto (a meno che io suicide, ci arrivalrà), quanto: ma De Ligt, farà cosa ? Perché dicono e spiegano che non è così sicuro a che Raiola lasci a Torino. Per il resto tra chi vede Pogba bianconero, chi ci vede Milinkovic Savic (ma per meno di 80 milioni, Lotito non lo molla), chi si accontenta di Traorè (e magari di Frattesi e Raspadori) in vista della gara con il Bologna emerge che Arthur si è sfortunato. E che in Scozia, Ramsey ha fallito: anche lì.

Non ho idea di chi arriverà. A seguire e quotidiane rievocazioni di mercato ho perso la testa. Neppure gli esperti “sanno”. Ma fingono di sapere. Ma questo fa parte del giuoco.

Tiki Taka? Vade retrò, ormai. Per ragioni esposte. Dalla sua nuvoletta, Gioanbrerafucarlo sta godendo mangia un matto. Con il sigaro dell’età matura (da giovane appestava la redazione con un “belga” dietro l’altra) e una barbera della Bassa. Anche Giovanni, diciamolo, i barbera di adesso non hanno più il “fisico” di quelli dei tuoi tempi. Vieni a difendermi da oggi; vai to trovarli i Burgnich, i Rosato, i Salvadore. i Bergomi e i Collovati. Per non parlare della Cera e degli Scirea. L’ultimo della specie, probabilmente tornerà Giorgio Chiellini a fine tappa. I dopo una leggendaria portatrice.

Add Comment