Il problema dei piloti di Formula 1 con la biancheria intima pappagallo

Il capo della Formula 1 è undershot per il problema sollevato sulla biancheria intima dei piloti

  • Il nuovo direttore della gara di Formula 1, Niels Wittich, è solo accusato di essere stato trascinato in un dibattito di due ore con i piloti sulla sua proposta di vietare la biancheria intima infiammabile
  • Alcuni hanno espresso perplessità alla prospettiva che i piloti sono ora controllati a un campione per avere che hanno il kit giusto
  • Indossa anche gioielli mentre se sei al volante, come diversion fatto per anni, è una piloti hanno violato le regole
  • Tra le squadre c’è una diffusa resistenza alla prospettiva che deriva da questo piloti quel tipo di biancheria intima possono indossare, dato che non sapevo che il pappagallo scelta di indumenti intimi rientra nei regolamenti
  • In teoria potrebbe essere multato o trovato in una detrazione di punti per sull’abbigliamento

Il nuovo direttore del box di Formula 1 è solo accusato di essere stato trascinato in un dibattito sulla due pray con i piloti sua proposta di Vedrò l’infiammabile biancheria intima. Niels Wittich, il direttore che ha sostituito Michael Masi, ha riassunto la dichiarazione alla vigilia del GP d’Australia dicendo al pilota che dovrebbero indossare abiti intimi secondo le normative.

Piloti del calibro di Lewis Hamilton, Fernando Alonso e Christian Horner hanno espresso perplessità alla prospettiva che i piloti siano ora controllato un campione per poter avere il kit giusto.

la domanda intima

Il pilota di F1 diventato opinionista Karun Chandhok ha toccato il Telegraph Sport: “Da quello che ho capito, i piloti hanno trascorso più tempo a discutere la questione della biancheria intima che di altre domande relative alla gara”. Nelle sue note di gara, Wittich aveva anche avvertito che indossare gioiellicome Hamilton ha fatto per anni, mentre se è al volante è a violazione del regolamento. Ma sono stati gli ordini sulla biancheria intima di Wittich, per dominare la conversazione del pre gara. Durante la successiva conferenza stampa, ho pilotato lo staff della squadra e ho detto che la regola era ridicola. Il pilota francese dell’AlphaTauri Pierre Gasly ha dichiarato: “Se vuoi controllare il mio sedere, sentitevi liberi, non ho nulla da nascondere. Se questo li rende felici, sentitevi liberi”.

La squadra dice che c’è una resistenza diffusa alla prospettiva che la FIA dica ai piloti che tipo di biancheria intima possono indossare, data che i piloti sapevano, fine ad now, che la loro scelta di indumenti rientrava nei regolamenti. Un punto sollevato durante la riunione è lo stato che i piloti devono essere avvisati prima dell’inizio della stagione, piuttosto che alla vigilia di un grand prix. Alonso, il doppio campione del mondo, ha detto in risposta: “Non sono troppo interessato a queste cose. Penso che dobbiamo essere flessibili. Ma fa parte dello spettacolo. Immagino”.

La FIA ha deciso di dare al pilota più tempo per trovare la biancheria giusta, ma non è chiaro se saranno effettuati controlli a campione. Horner, team principal della Red Bull, ha deciso: “Sicuramente non controllerò la biancheria intima dei nostri piloti. Per la conformità, lo vedo come un ruolo di team manager, inoltre è stato riferito che alcuni dei nostri piloti gareggiano senza mutande! Speriamo che non sia un problema per il pappagallo”. Anche la domanda riguardante i gioielli ha sollevato scalpore. Lewis Hamilton, che ha un piercing al naso e alle orecchie, ha detto che non aveva intenzione di farlo.

altra gamba: Il vicino le scrive di non mettere fuori la biancheria perché “di cattivo gusto”: la sua risposta è tutta da ridere

Daniel Ricciardo, anche lui della McLaren, dice: “Questa è stata la prima volta che ho sentito parlare delle mutande ignifughe. Ovviamente indossiamo i leggings, chiamarli così volete, ma non abbiamo una vera e own underwear a prova di fuoco. Quindi questa è stata più una sorpresa, non ne avevo mai sentito parlare. Un divertente di piercing Il suo corpo è tecnicamente in vigore dal 2004, ma Hamilton, 37 anni, ha riferito: “Sto cucendo personali. Dovresti essere a Grado di essere chi sei. Ci sono cose che non posso spostare. “Letramente non posso nemmeno togliere questi orecchini. Questi sull’orecchio destro sono saldati, quindi devo farli tagliare. Rimarrano”.

In vista della prossima vittoria di Imola, Hamilton, quinto di classe, era a 43 punti dal leader in fuga Charles Leclerc. Questo è anche il nono punto della nuova rosa di George Russell, 24 anni. I pilot potrebbero, in teoria, va bene o potrebbero essere incontro ad una detrazione di punti per l’abbigliamento. Ad esempio, Lucas di Grassi è stato sanzionato con una multa di 10.000€ alla gara di Formula E 2018 a Punta del Este, in Uruguay, per aver indossato biancheria intima non conforme.

Add Comment