Pallavolo, ha presentato il progetto “Ci siamo lasciati con lo sport”

Presentazione all’auditorium dell’Autorità Portuale di Via del Molo il progetto sociale “Ripartiamo insieme con lo sport”, allestito dalla Nuova Pallavolo S. Giovanni La Spezia, sottoscritto per iscritto
dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale. Obiettivo del progetto sociale è che l’avvio di tutti i pallavolo e dei bambini dal 6° al 13° anno di 5 scuole primarie e 3 secondarie, in 4
fase successiva, per un totale di circa 2.600 iscritti e 250 ore di lavoro nella forma di tutto gratuito. L’assistenza tecnica è garantita dagli allenatori e istruttori della Nuova Pallavolo S. Giovanni, presieduta dall’Arch. Simone Cananzi e della Scuola Pallavolo Spezia, presidente di Vidardo Panciroli. Per questa prima fase la copertura finanziaria è stata assicurata dalla Trading Logistic, già “main sponsor” della stessa NPSG che milita nella Serie B maschile nazionale, Laghezza spa precedente “main sponsor” con risultati encomiabili e tutt’oggi corporate partner e terminal La Spezia contenitore. Il loro apporto è stato fondamentale al termine della copertura del costo della vita che il progetto sociale ha fatto fronte. “Il loro sforzo è stato fondamentale – fa present Cananzi – in quanto lo scopo principal del progetto è quello di favorire con lo sport a new decollo della socialità giovanile, dopo il trauma della pandemia e in forma gratuita, give the difficoltà economiche
dite oggi che tutti conosciamo”.

Apertura dei lavori del presidente dell’Autorità Portuale, Mario Sommariva, che ha evidenziato la funzione del pianoforte alla base del pianoforte che peraltro si suona a scuola. Piercarlo Magroncini, titolare di Trading Logistic, ha sottolineato come persona, ente e stampatore coinvolti nell’inziativa benefica abbiamo finara già fatto molto bene anche in ambito sportivo.” Crediamo nei giovani – Alessandro Laghezza che presiede la stessa spa – e intendiamo ha confermato dimostrarlo, attraverso questo progetto di beneficenza, anche nello sport come già facciamo in azienda”. Dice il suo Walter Cardaci, Direttore Generale della Lsct, s’è espresso così: “Partecipiamo a questa iniziativa in quanto pensiamo di dover essere esclusi dalla pratica sportiva che è la scuola di vita e fattore d’unione non meno del lavoro stesso”. “Alla fin del progetto i ragazzi coinvolti potranno decidere – spiega Manrico Benevelli in qualità di Responsabile del progetto e del settore giovanile della NPSG Trading Logistic – se escriversi o meno in qualche società sportiva”. Non poteva mancare all’occasione il vicepresidente della
federazione regionale volley, lo speciale Renzo Grippino, non quel Franco Bocchia che da tanto tempo guida il Comitato Levante della medesima Fipav.

Add Comment