Dal 2024 vietate le multiproprietà: rigettato il ricorso dei De Laurentiis su Napoli-Bari

TuttoNapoli.net

Il Tribunale Federale Nazionale presieduto da Carlo Sica ha rigettato il ricorso presentato dai presidenti di Napoli e Bari, Aurelio e Luigi De Laurentiis, con la presente ad oggetto l’impugnazione della decisione pubblica ex CU n.88/A del 1 ottobre 2021 relativa alla modifica dell’art. 16 bis NOIF.

Secondo l’art. 16 bis NOIF sulle Partecipazioni Societarie

1) Non sono ammesse partecipazioni, gestioni o situazioni di controllo, direttamente o indirettamente, in più società del setore professionistico da parte del medesimo soggetto, del suo coniuge o del suo parente e affine entro il quarto grado.
2) Qualora a seguito del passaggio di un’impresa dal settore dilettantistico al settore professionale si trovi nell’attuale situazione di cui al comma 1, ed io ne sia interessato a causa della fine degli ultimi 5 anni del termine fissato dalle norme federali per il deposito della demanda di missione al campionato professionistico di competizione.
3) L’inosservanza del termine di cui al comma 2 comporta il declino dell’affiliazione dell’impresa dal settore dilettantistico. Il provvedimento di decadenza è dottato entro 3 giorni dalla scadenza del termine di cui al comma 2 dal Consiglio Federale sua proposta dal Presidente Federale, sentita la Commissione di cui all’art. 20 Bis delle NOIF.

Regola provvisoria

a) Fatti salvi i provvedimenti già adottati dal Consiglio Federale sulla base della precedente formulazione dell’art. 16 Bis, soggetti, che tutta la data di entrata in vigore del presente provvedimento se non sussiste condizione di sollecitudine al comma 1, oltre i 5 giorni di deposito fin entro e non dalle scadenze fissate norme federali per la domanda di ammissione al campione professionistico della Stagione Sportiva agonistica 2024/2025. Qualora precedentemente alla stagione sportiva 2024/2025 si vietano, nell’ambito della società medesima, i soggetti interessati dal comma 1, le condizioni vietate dal comma 1, i soggetti interessati porvi fin entro non oltre 5 giorni prima del finssato dalle norme federali per il deposito della domanda di ammissione al campionato professionistico di concorrenza.

b) L’inosservanza del termine sub a) comporta il declino dell’affiliazione della società, o delle società, la cui partecipazione societaria è stata acquisita per ultima.

c) Il provvedimento di decadenza è dottato entro 3 giorni dalla scadenza del fin di cui sub a) dal Consiglio Federale sua proposta dal Presidente Federale, sentita la Commission di cui all’art. 20 Bis delle NOIF.

Add Comment