Rugby a 7 e criteri di qualificazione alle Olimpiadi di Parigi 2024. Missione quasi impossibile per l’Italia – OA Sport

A poco a poco due anni torneranno i Giochi olimpici estivi ea Parigi 2024, per la terza edizione consecutiva, andrà in scena anche il rugby a sette. Due tornei, uno maschile e uno femminile, con 24 formazioni al via, 12 per ognuno dei due sessi. Pochi, pochissimi, posti e qualificarsi è dura. E per l’Italia quasi impossibile.

Quattro posti dei 12 di ogni torneo, infatti, vengono assegnati attraverso le World Series. I primi quattro qualificati dell’edizione 2022/2023 staccacheranno il biglietto per Parigi. E qui l’Italia non c’è, quindi questi posti andranno alle formazioni più forti al mondo. Poi, ovviamente, c’è la Francia che si qualifica direttamente vieni Paese ospitale. Mancano, dunque, sette posti all’appello.

Sei di questi posti verrà assegnato a livello territoriale. Africa, Asia, Europa, Nord America, Sud America e Oceania si sfideranno nella fase successiva di un torneo continentale che si qualificherà come squadra unica alle Olimpiadi. L’Italia qui c’è – almeno nel torneo maschile, perché in quello femminile l’Italseven è scomparso da anni – ma le avversarie sono fortissime. Escludendo la Francia e – in caso di buon World Series – quella tra Irlanda e Gran Bretagna, nel loro menù ci sono ancora formazioni diverse per il meglio degli Azzurri. Spagna, Germania e Russia (ci sarà?) piante irraggiungibili dall’Italia.

L’ultimo post, poi, arriva a un torneo di ripescaggio con le migliori non qualificate dei vari tornei continentali. Insomma, l’Italia dovrebbe chiudere nei primi due/tre posti per sperare di avere un caso. Difficile, molto difficile. Anche perché non nostante io tanto proclamato Il programma del rugby Seven in Italia è fermo da anniNon siamo stati investimenti, non siamo programmazione stata, non siamo volontà comune tra Federazione e società di creare un movimento – o almeno un gruppo – di giocatori specializzati nel Sette. Insomma, tranne Miracoli anche Parigi l’Italia farà da spettatrice nel rugby 7s.

Foto: La Presse

Add Comment